Sel appoggia il censimento del patrimonio edilizio esistente

sel 1' di lettura 13/03/2012 - Sinistra Ecologia libertà Marche aderisce e appoggia il censimento del patrimonio edilizio esistente, promosso da Forum Italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio, che ha avuto inizio lo scorso lunedì 27 febbraio in tutti i Comuni Italiani.

A tal fine tutti i consiglieri e assessori comunali, provinciali iscritti a SEL sono chiamati ad adoperarsi in prima persona per far realizzare il censimento nelle amministrazioni di competenza. È la prima inchiesta capillare mai realizzata in Italia per quantificare il numero delle abitazioni e degli immobili ad uso produttivo non utilizzati, vuoti e sfitti, nonché per conoscere nel dettaglio le previsioni urbanistiche attuate e non.

È lo strumento conoscitivo indispensabile per promuovere e realizzare politiche urbane sostenibili nella piena valorizzazione e messa a disposizione dei beni comuni, anzi a partire dalla convinzione che il paesaggio e con esso l'intero territorio è un bene comune da conservare per le future generazioni.

Le previsioni insediative devono essere orientate al soddisfacimento dei bisogni effettivi delle comunità locali. Devono quindi essere prive di sviluppi edilizi inutili ed eccessivi, data l'ampia disponibilità di edifici già esistenti vuoti o sottoutilizzati. L'obiettivo comune di SEL e del Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio: ripensare radicalmente l'urbanistica, approvando “piani a crescita zero”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2012 alle 18:18 sul giornale del 14 marzo 2012 - 1467 letture

In questo articolo si parla di edilizia, politica, censimento, Sinistra Ecologia e Libertà, sel - sinistra ecologia e libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wqs





logoEV