Jesi: tre giovani fermati prima del probabile colpo al supermercato

Carabinieri di Jesi 2' di lettura 30/12/2011 -

A Jesi nella serata appena  trascorsa , in prossimità dell’orario di chiusura dei negozi,  alcuni cittadini,  allarmati dal continuo passaggio di una utilitaria con tre persone a bordo nei pressi di un supermercato, hanno allertato il 112.  Immediatamente sul posto indicato  veniva inviata una gazzella della Radiomobile, già in strada per il controllo del territorio.



Grazie alle informazioni acquisite, gli uomini comandati dal Maresciallo Roberto Scarpone, riuscivano ad individuare l’auto segnalata a bordo della quale si trovavano tre giovani: due maggiorenni, uno di Jesi di 20 anni e l’altro domenicano 23enne, ed un minorenne di origine nigeriana. Ai tre, dopo essere stati bloccati, i militari hanno chiesto chiarimenti sul comportamento e selle motivazioni della loro presenza in quei luoghi. Visto che ognuno di essi ha fornito una diversa versione i Carabinieri hanno approfondito il controllo operando una perquisizione degli stessi e del mezzo su cui viaggiavano: dall’interno dell’auto, nascosto sotto il sedile, è saltato fuori un grosso bastone lungo oltre 50 cm, del quale nessuno rivendicava la proprietà.

Cosí i tre, condotti in caserma, sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Il minore è stato riaffidato ai genitori chiamati in caserma, mentre il grosso bastone è stato posto sotto sequestro.

I militari non escludono che i tre stessero per commettere qualche reato visto che l’autovettura su cui viaggiavano era stata vista passare più volte davanti al supermercato verso l’orario di chiusura. Altro indizio delle cattive intenzioni il fatto che l’auto, che fino ad allora procedeva ad andatura ridotta, accelerava repentinamente alla vista dei Carabinieri probabilmente per sottrarsi al controllo.

Anche in questo caso la perfetta sintonia tra cittadini e Forze di Polizia ha funzionato infatti i Carabinieri opportunamente attivati hanno fermato sul nascere un possibile reato.

Nel corso delle imminenti festività di fine anno i servizi di controllo del territorio messi in campo dai Carabinieri della Compagnia di Jesi in tutta la Vallesina saranno rafforzati al fine di consentire un decorso sereno delle festività: il numero di emergenza 112 sarà attivo, come sempre 24 ore su 24 e i Carabinieri saranno pronti a ricevere qualsiasi tipo di segnalazione per attivare le pattuglie disposte sul territorio.






Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2011 alle 18:57 sul giornale del 31 dicembre 2011 - 1552 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, paolo picci





logoEV