Ancona: Moretti consegnò set in ritardo, condannata la Sacher Film

Nanni Moretti 1' di lettura 27/12/2011 -

Con il film "La stanza del figlio" Nanni Moretti aveva vinto la Palma d'oro al festival di Cannes. La pellicola era stata girata nel capoluogo marchigiano fra il 1999 e il 2000.



Undici anni dopo arriva la condanna in appello per la Sacher Film a risarcire con 15 mila euro i tre commercialisti di Ancona proprietari dei locali in cui venne allestito il set.

La produzione avrebbe dovuto sgomberarli entro il 30 gennaio 2000, ma lo fece solo il 30 aprile e dopo un'ingiunzione di sfratto, ostacolando l'ingresso dei nuovi proprietari che, prima di passare alle vie legali, avevano provato a trattare con la stessa casa di produzione chiedendo il pagamento per il periodo di occupazione supplementare. Moretti e Angelo Barbagallo, all'epoca socio del regista, rifiutarono.

I motivi del ritardo, secondo Moretti, furono dovuti allo sciopero delle maestranze e per esigenze artistiche.






Questo è un articolo pubblicato il 27-12-2011 alle 15:32 sul giornale del 28 dicembre 2011 - 1207 letture

In questo articolo si parla di cinema, attualità, francesca morici, ancona, Nanni Moretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tnH