Cir33 continua con 'Personaggi in cerca d’autore' l'educazione all'ambiente nelle scuole

Personaggi in cerca d’autore 3' di lettura 14/12/2011 -

Per l’anno scolastico 2011-2012 il CIR33, Consorzio Intercomunale “Vallesina-Misa”, ha ideato un progetto educativo intitolato “Personaggi in cerca d’autore”. L’iniziativa, che ha preso il via nelle scuole primarie dei 33 Comuni consorziati, intende garantire continuità agli interventi educativi proposti negli anni precedenti.



È convinzione del Consorzio che i già ottimi risultati conseguiti dalle famiglie del proprio bacino in termini di riduzione dei rifiuti e raccolta differenziata possano essere costantemente migliorati, in maniera particolare attraverso la collaborazione dell’istituzione scolastica. Per coinvolgere al meglio le scuole in questo percorso virtuoso e stimolare la curiosità e la sensibilità dei più piccoli, il progetto educativo si articola in una serie di incontri in classe con il personale del Consorzio, che presenta agli alunni 7 nuovi personaggi di fantasia legati alla raccolta differenziata, al recupero delle risorse e alle pratiche del riuso, i quali, per tutta la durata dell’iniziativa, saranno i veri protagonisti della campagna.

Gli alunni avranno modo di conoscere Plasteo, un papero birichino che conosce tutti i segreti della raccolta della plastica, Mister Orgon, agricoltore molto speciale dedito al compostaggio, Vetrasia, una maestra di stile e di brillantezza, Metty, forzuto “schiaccia metalli”, Indy, un vero pasticcione alle prese con montagne di rifiuti, Cartalia, tutta natura e conservazione e il Professor Riuser, gestore del Centro Ambiente e mago del riuso.

Grazie alla familiarizzazione con questi personaggi, gli alunni avranno l’opportunità di ripercorrere, in maniera divertente e coinvolgente, le regole della raccolta differenziata. La peculiarità di questa strategia risiede nel fatto che il Consorzio ha ideato uno strumento educativo basato su personaggi ispirati alle proposte creative degli alunni che hanno partecipato ai progetti promossi negli anni passati. L’iniziativa è attuata anche tramite l’ausilio di strumenti didattici che rimarranno a disposizione della scuola e dei singoli alunni.

In particolare, ad ogni alunno e agli insegnanti sarà lasciato un depliant contenente la descrizione dei nuovi personaggi legati alla raccolta differenziata e alle attività di salvaguardia ambientale da essi praticate. Alle classi saranno regalati anche un manifesto ed una serie di adesivi per personalizzare i contenitori della raccolta differenziata quotidianamente utilizzati in aula.

Alla fine dell’anno scolastico, durante un incontro in ogni scuola, ai bambini saranno consegnati dei simpatici e divertenti gadget ecosostenibili a ricordo del suddetto progetto.

Tra le scuole aderenti, sarà infine selezionata una classe per ogni plesso, la quale sarà invitata a partecipare alla quarta edizione della manifestazione RiciclOlimpiadi. Nello specifico, questa iniziativa ludico-educativa è volta a motivare ulteriormente i bambini alla raccolta differenziata ed al riuso dei materiali attraverso giochi realizzati con materiale di recupero e spettacoli ispirati a principi di educazione e rispetto.

Al di là di ogni previsione il successo della proposta, che può vantare l’adesione di 37 Istituti scolastici, circa 200 classi, 350 insegnanti e 3.500 alunni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2011 alle 21:47 sul giornale del 15 dicembre 2011 - 1985 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, cir33

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sX7