Province, Massi: 'Gli aspetti positivi della riforma Monti'

Pdl 2' di lettura 07/12/2011 -

I Presidenti delle Province delle Marche, compreso Pettinari di Macerata, hanno sollevato la loro protesta contro la riforma della Governance delle Province introdotta dal Governo Monti.



Tuttavia occorre precisare che il nuovo Governo non ha soppresso le Province, perchè, per fare questo, occorrerebbe una Legge di Riforma Costituzionale. Monti ha proseguito una azione, ben precisa, introdotta dal Governo Berlusconi che puntava ad una modifica ed ad uno snellimento degli organi di governo delle Province. La novità consiste nel fatto che gli amministratori della nuova Provincia saranno scelti dai Consiglieri Comunali dei Comuni di tutta la Provincia e, quindi, essa sarà un soggetto di governo di secondo grado, agganciato molto di più alle istanze più tipicamente amministrative e territoriali. In tal modo si è scelto di attenuare la caratteristica politico-partitica della Provincia stessa. Basti pensare che potranno essere anche i numerosi consiglieri comunali delle Liste Civiche a scegliere i 10 consiglieri e il Presidente.

Ora tocca alla Regione ridisegnare e ridistribuire le funzioni della Provincia futura che, verosimilmente, assumerà il ruolo di Ente Coordinatore di “area vasta” garante della efficacia e della efficienza della programmazione regionale e sussidiaria rispetto alle funzioni attuative dei Comuni. Pettinari “tuona” contro gli Ambiti e i Consorzi. Tuttavia essi non rientrano nelle competenze dello Stato, ma bensì della Regione e la Regione sta provvedendo alla soppressione di molti di essi. Infine ricordo che l’UDC con Pier Ferdinando Casini ha sempre chiesto, con forza, addirittura la soppressione totale delle Province! Mi pare di ricordare che Tonino Pettinari sia un autorevole componente della Direzione Nazionale dell’UDC. Pensiero conclusivo: i consiglieri della Regione Marche scenderanno da 43 a 31. I Comuni dovranno unirsi e associarsi per gestire le proprie funzioni. Il numero di Consigli e Giunte Comunali è già sceso drasticamente. Pertanto la manovra di Monti sulle Province mi sembra coerente e particolarmente apprezzabile.


da Francesco Massi
Capogruppo Pdl in Consiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2011 alle 18:56 sul giornale del 09 dicembre 2011 - 1222 letture

In questo articolo si parla di politica, popolo della libertà, pdl, francesco massi, provincia, Capogruppo Pdl, abolizione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sGz