Usb: i diritti calpestati del lavoro, seminario nazionale con Usb

usb logo 1' di lettura 25/11/2011 -

I diritti calpestati del lavoro, sempre più appesi ad un filo, sempre più ignorati e offesi. Di questo si discuterà in un convegno promosso ad Ascoli dall’Unione Sindacale di Base, al quale a dicembre parteciperanno sindacalisti con responsabilità nazionali, amministratori, politici, rappresentanti delle forze sociali e istituzionali.



Un'occasione importante per far il punto sulla situazione attuale di un aspetto fondamentale per la società e per il suo funzionamento democratico e civile, che da molti anni ormai è completamente rimosso dal dibattito pubblico e politico. Questo a causa di priorità economiche e finanziarie che adesso stanno rivelando il loro vero volto di usurpatrici del benessere e della ricchezza nazionale, in nome di un presunto efficientismo concorrenziale di mercato che dovrebbe risolvere tutti i mali e che invece li ha aggravati fino quasi al collasso del sistema produttivo non solo italiano ma anche europeo ed occidentale.

Per questi motivi l’USB regionale delle Marche, in testa il segretario per il settore privato Andrea Quaglietti, ha deciso di organizzare questo seminario e confronto aperto ad Ascoli, e in un territorio che questa degenerazione dell’iperliberismo senza controllo sta vivendo nella sua pelle sociale e occupazionale, in maniera drammatica da diversi anni. Sicura la presenza all’appuntamento di Paolo Sabbatini e di Umberto Fascetti,membri dell’Esecutio nazionale dell’USB, insieme a Nazzarena Agostini, del comitato regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, Luca Gaspari, del PRC di Ascoli ed altri. In calendario l’intervento di assessori regionali, parlamentari, con il saluto del sindaco Guido Castelli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2011 alle 16:54 sul giornale del 26 novembre 2011 - 1145 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, sindacati, diritti, USB

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sat