Ciccioli: 'L'atteggiamento arrogante di Spacca con gli industriali un brutto spettacolo'

carlo ciccioli 1' di lettura 17/11/2011 -

Quanto è avvenuto mercoledì, l'annullamento sine die di un incontro istituzionale tra Confindustria e Regione Marche da parte della Giunta, è l'ultima riprova del fatto che il Governatore Spacca gestisce il suo potere personale in modo arrogante e decisamente egocentrico.



Il Governatore ha un'egemonia sulla comunicazione così feroce che basta qualche critica espressa dalle categorie sociali o, come in questo caso, dagli industriali della regione, che fa saltare il tavolo ed il dialogo. So che gli imprenditori, in primis il presidente di Confindustria Marche, ai quali va la mia solidarietà, non hanno preso affatto bene questo gesto, irrituale e senza precedenti. Peraltro proveniente proprio da una persona, com'è il Governatore, che viene proprio dal loro ambiente, essendo nato umanamente e politicamente nel gruppo imprenditoriale Merloni.

Chi non tollera il dialogo non può governare. Chi ha atteggiamenti di isterismo e tendenze punitive nei confronti di chi si permette di sollevare dei dubbi su certe azioni del governo regionale non ha la stoffa per essere leader. Quello che è accaduto ieri è un atteggiamento proprio di chi non solo non vuole accettare, ma nemmeno sentire critiche documentate sul suo operato. Sono rammaricato di quanto è avvenuto e mi auguro che questo non comporti scelte ulteriormente errate per il nostro territorio.


da Carlo Ciccioli
vice coordinatore regionale PdL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2011 alle 16:37 sul giornale del 18 novembre 2011 - 614 letture

In questo articolo si parla di regione marche, carlo ciccioli, politica, gian mario spacca, confindustria, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rMt





logoEV