Bugaro: 'Unità e non divisioni sulla politica industriale regionale'

1' di lettura 17/11/2011 -

Le Marche da molti anni presentano un deficit di politica industriale, più volte rilevato e denunciato da Forza Italia prima, dal PDL poi e da me personalmente (prima fra tutte la risposta al Dott. Luca Cordero di Montezemolo già Presidente della Confindustria, il quale presente ad Ancona qualche mese fa, aveva nei contenuti del suo intervento magnificato in modo immeritato il contributo della Regione a favore del sistema delle Piccole e Medie Imprese).



L'economia regionale al contrario, per la fragilità del suo sistema produttivo, presenta una situazione che volge al peggio e l'attuale crisi finanziaria che coinvolge in modo particolare i grandi Paesi dell'occidente e dunque anche l'Italia, la rende complessivamente drammatica. Ma gli industriali non possono “tirarsi fuori”: problematiche generazionali, dimensionali e di aggregazione, manageriali, di investimento ed in particolar modo di innovazione non solo tecnologica ma di pensiero e di strategia, non sono state correttamente affrontate nei modi e nei tempi dovuti, per cui i “nodi” a fronte di fenomeni quali la globalizzazione da un lato e la crisi finanziaria internazionale dall'altro, ci presentano un conto molto forte in termini di stabilità, crescita e livelli occupazionali.

Ciò premesso, ritengo che questo non sia il momento delle divisioni, delle accuse e dei risentimenti perchè tutto ciò finirebbe per rendere ancor più difficile la ricerca delle soluzioni possibili. Ognuno rifletta in casa propria e con senso di responsabilità sia pronto a fornire la propria collaborazione, non escludendo a priori le forze politiche di opposizione presenti nelle Istituzioni, prima fra tutte quelle del Consiglio Regionale, affinchè vengano create basi più solide per rilanciare uno sviluppo forte e sostenibile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2011 alle 18:27 sul giornale del 18 novembre 2011 - 874 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, giacomo bugaro, confindustria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rNj





logoEV