Alluvione di marzo: Favìa, Giorgi, Marinangeli a colloquio con il Prefetto Gabrielli

Alluvione 2' di lettura 10/11/2011 -

Abbiamo appena avuto un lungo colloquio con il Prefetto Gabrielli, responsabile nazionale della Protezione Civile, avente ad oggetto il risarcimento dei danni conseguenti all'alluvione di marzo che lo Stato deve risarcirci.




Abbiamo richiesto con forza l'attuazione dell'odg dell'IDV, con il quale la Camera dei Deputati impegnava il Governo all'erogazione immediata dei fondi.

Il Prefetto Gabrielli, che ringraziamo per la cortesia e la disponibilità, ci ha garantito di aver preparato la bozza del provvedimento con il quale il Consiglio dei Ministri dovrà disporre l'aumento delle accise per finanziare ulteriormente il fondo della protezione civile dal quale attingere per il risarcimento dei danni occorsi alle Marche.

Nella drammatica situazione politica in cui siamo, è stato, comunque, espresso l'auspicio che il prossimo Consiglio dei Ministri possa assumere questo provvedimento attesissimo dalla Regione e, in particolare, dalle province di Fermo e Macerata.

Abbiamo chiesto al Prefetto Gabrielli, che ha garantito la fattibilità dell'operazione, che, non appena il Consiglio dei Ministri avrà aumentato le accise, venga emessa l'ordinanza per l'erogazione di circa 40 milioni di euro a favore della regione Marche.

Abbiamo fatto presente al Prefetto Gabrielli che la cifra che sarà erogata in base a calcoli e decisioni del Governo, che non condividiamo, è una goccia nel mare dei danni subiti: rimaniamo tutti impegnati a fare in modo che, quanto prima, vengano erogati ulteriori fondi.

Tuttavia, le somme che perverranno rappresentano buona parte delle anticipazioni degli Enti Locali e, quindi, rappresentano un respiro di sollievo per poter effettuare ulteriori investimenti.

Esprimiamo cauto ottimismo e soddisfazione per questa buona notizia che ci consente di sperare nell'erogazione dei fondi entro un paio di mesi.

Pertanto rinnoviamo il nostro ringraziamento al Presidente della Regione Marche ed al Presidente della Provincia di Fermo che tanto si sono spesi per il raggiungimento di questo fondamentale obiettivo.

Tuttavia, ci teniamo a far presente la poca serietà di tanti facili entusiasmi poco informati e censuriamo alcune pessime prassi, tipo l'emendamento blitz da Prima Repubblica, pro Basilicata (sette milioni di euro), che è stato stoppato dalla Protezione Civile perché illegittimo.

Siamo certi che la serietà del nostro impegno sia più produttiva per la nostra terra di tanto ciarpame mediatico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2011 alle 15:24 sul giornale del 11 novembre 2011 - 544 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ru1





logoEV