Wwf: 'A rischio fioritura di Castelluccio per il concerto di Uto Ughi'

wwf 1' di lettura 29/06/2011 -

Il WWF Marche esprime perplessità in merito all’organizzazione del concerto del 3 luglio di Uto Ughi che si svolgerà presso le Piane di Castelluccio.



E’ previsto l’arrivo di circa 2000 persone, non è prevista nessuna limitazione al traffico né alcuna misura cautelare per salvaguardare l’ambiente. Il Bacino delle Piane di Castelluccio fa parte del Parco dei Monti Sibillini e nel suo areale comprende 4 Siti di importanza comunitaria (SIC) e 1 Zona di protezione speciale (ZPS). I Piani di Castelluccio sono già meta di un turismo molto intenso e spesso, poco rispettoso della fragilità ambientale, creando una vulnerabilità alta all’ambiente e le attività sportive praticate e i divertimenti all'aperto determinano una influenza negativa sul sito, perché organizzare un tale evento senza nessuna misura precauzionale e proprio in questo periodo?

Vista l’importanza naturalistica , la bellezza e l’unicità di questi luoghi l’organizzazione poteva prevedere una modalità differente, ad esempio prevedendo la chiusura al traffico delle auto a tutta la piana e consentendo l'accesso solo tramite navette o altri mezzi, ma così non è stato. Questo è un periodo delicato per le Piane di Castelluccio in quanto ci sono diverse specie di passeriformi che nidificano presso questi luoghi e la folla prevista per questa domenica potrebbe calpestare e rovinare le coltivazioni che in questo momento sono nel pieno della loro fioritura. Auspichiamo che i numerosi spettatori di Uto Ughi prestino attenzione e rispetto per questi magnifici luohi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2011 alle 18:47 sul giornale del 30 giugno 2011 - 3226 letture

In questo articolo si parla di attualità, wwf, uto ughi, piane di castelluccio, fioritura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mKb