Cardogna: 'Opportuno tutelare i beni comuni'

adriano cardogna 2' di lettura 28/06/2011 -

Discussa in Consiglio Regionale l'interpellanza dei Verdi sul progetto di ampliamento del porto di Vallugola.



Un’interpellanza all’Assemblea regionale per impegnare Palazzo Raffaello a salvaguardia della preziosa Baia Vallugola. E’ il documento che ha presentato il consigliere regionale Adriano Cardogna a nome del gruppo dei Verdi in vista della prossima Conferenza di servizi che dovrà decidere in merito al secondo progetto di ampliamento del porticciolo di Vallugola presentato il 29 dicembre 2010 dalla società Sviluppo Marittimo al Comune di Gabicce Mare. Dopo il rinvio della prima proposta di intervento, di fatto bocciata da tutti gli Enti presenti in Conferenza, la Regione Marche è nuovamente chiamata ad esprimersi su Vallugola.

“Anche il secondo progetto presentato – sottolinea nell’interpellanza Adriano Cardogna, capogruppo dei Verdi in Consiglio Regionale – è incompatibile con la tutela ambientale e paesaggistica di un luogo racchiuso nei confini protettivi del Parco naturale del monte S. Bartolo istituito proprio dalla Regione nel 1994 e contrasta, peraltro, con i piani urbanistici (Piano del parco e Piano dei porti) discussi e approvati solo qualche mese fa dalla stessa Assemblea legislativa marchigiana. E, ancora, la struttura diportistica insiste in un’area ad alto rischio idrogeologico come evidenziato dal PAI e confermato dall’Autorità di bacino nonché documentato da recenti studi dell’Istituto geologico dell’Università di Urbino. Per questi motivi, ho sollecitato un dibattito serio e approfondito in Regione, per condividere una posizione coerente con le politiche regionali di tutela delle risorse naturali e paesaggistiche dei propri territori e per contrastare quei progetti, come quello proposto per Vallugola, che, in difformità con le normative di pianificazione urbanistica, rappresentano un tentativo di aggressione territoriale del nostro patrimonio ambientale.”

L'assessore Viventi ha risposto con l'ausilio di numerose regole procedurali e ha fatto capire che si deve attendere la seconda conferenza dei servizi dove la Regione darà “un parere sereno al progetto presentato”. “Noi – conclude Cardogna – ci riserviamo di leggere attentamente la risposta dell'Assessore per approfondire e ricercare le regole citate e, nel caso non fossimo soddisfatti, per presentare una mozione. Nel frattempo seguiremo passo dopo passo la vicenda perché, come visto dagli ultimi avvenimenti, tutti, compreso le associazioni locali e i cittadini di Vallugola, vogliono che i beni comuni siano sempre tutelati e difesi dai, pur legittimi, interessi imprenditoriali” .


da Adriano Cardogna
Presidente del Gruppo Verdi, Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2011 alle 18:04 sul giornale del 29 giugno 2011 - 2319 letture

In questo articolo si parla di porto, verdi, politica, adriano cardogna, vallugola, capogruppo verdi marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mGz





logoEV