San Benedetto: arrestato un pusher marocchino, aveva 200 grammi di hashish

Guardia di Finanza 1' di lettura 18/04/2011 -

Gli uomini della Guardia di Finanza di San Benedetto del Tronto, nel corso di un'attività finalizzata al contrasto dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti in Riviera, hanno arrestato un 20enne marocchino trovato in possesso di 200 grammi di hashish.



C.A., fermato dai finanzieri nel sottopasso della stazione in quanto insistentemente segnalato da entrambi i cani antidroga “Opla” e “Pacat” delle pattuglie cinofile della stessa Compagnia, avrebbe consegnato spontaneamente un piccolo involucro contenente meno di un grammo di hashish. Il giovane pensava di scamparsela con poco ma la modica entità di droga consegnata ai militari non ha distolto le attenzioni dei cani. Così gli uomini della Compagnia di San Benedetto hanno sottoposto il 20enne alla perquisizione.

Nel corso della stessa quindi gli uomini delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto, ben occultati sul marocchino, due pani di altro hashish per un peso complessivo di 200 grammi. Pertanto C.A. è stato tratto in arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto presso il carcere di Marino del Tronto.

Pochi minuti e Opla e Pacat segnalano un altro giovane. Si tratta di un maceratese di 37 anni trovato in possesso di 1,2 grammi di hashish. La droga è stata posta a sequestro come nel precedente caso mentre il giovane maceratese è stato segnalato alla Prefettura.






Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2011 alle 19:35 sul giornale del 19 aprile 2011 - 3005 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san benedetto del tronto, arresto, hashish, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jNo





logoEV