Porto Recanati: due albanesi arrestati all'Hotel House, 3000 euro di cocaina nella suoletta

1' di lettura 18/04/2011 -

Un ingegnoso nascondiglio che però non ha ingannato i carabinieri Porto Recanati che hanno arrestato due albanesi per detenzione ai fini di spaccio nel condominio Hotel House , tristemente noto alle cronache per gli episodi di criminalità al suo interno.



I due albanesi avevano confezionato circa mezzo etto di cocaina nel cellophane, comprimendolo e modellandolo a forma di suoletta per sviare i controlli dei carabinieri della compagnia di Civitanova Marche che continuano a tenere d’occhio il popoloso condominio “Hotel House” di Porto Recanati.

Il trucco non è riuscito ad ingannare i carabinieri di Porto Recanati che dopo un primo controllo, non si sono lasciati sfuggire lo stato di agitazione dei due uomini che ha poi indotto le autorità ad approfondire la perquisizione nella quale è stata rinvenuta la sostanza stupefacente camuffata da suoletta. I due albanesi vagando fra scale e ascensori dell'Hotel House, forse in cerca di clienti, quando sono stati fermati.

La cocaina, di buona qualità e del valore di circa 3.000 euro, è stato sequestrata e i due arrestati sono stati condotti al carcere di Ancona a disposizione della Procura di Macerata.






Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2011 alle 20:12 sul giornale del 19 aprile 2011 - 2863 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, cocaina, spaccio, albanesi, hotel house, stupefacenti, detenzione, elisa tomassini, suoletta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jNK





logoEV