Senigallia: spaccio di eroina, arrestati due tunisini provenienti da Lampedusa

carabinieri 09/04/2011 -

Sorpresi a passarsi un involucro contenente eroina due clandestini, fotosegnalati a Lampedusa e trasferiti in Puglia, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Senigallia.



B.M., tunisino di 23 anni, ed il connazionale S.A. di 20 anni, rinchiusi ora nel carcere anconetano di Montacuto, sono stati sorpresi venerdì 8 aprile attorno alle 15 mentre si scambiavano lo stupefacente nei pressi del parcheggio dell'ospedale civile locale.

I due, arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri coordinati dal Cap.Cardinali, dovranno rispondere dell'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L'involucro, contenente circa 2,5 grammi di eroina, è stato quindi posto a sequestro.






Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2011 alle 19:51 sul giornale del 11 aprile 2011 - 2563 letture

In questo articolo si parla di cronaca, senigallia, spaccio di stupefacenti, eroina, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jsu


Giacomo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

ramon

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV