Pesaro: magistrature e archivi giudiziari nelle Marche

palazzo montani antaldi 06/04/2011 -

Venerdì 8 aprile, alle ore 18, nell’auditorium di palazzo Montani (piazza Antaldi, 2 – 61121 Pesaro), nell’ambito della serie “Incontri a palazzo Montani” proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro – assessorato alla Cultura e la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, il prof. Angelo Turchini presenterà Magistrature e archivi giudiziari nelle Marche (Affinità elettive, Ancona 2009, pp. 286) a cura di Pamela Galeazzi.



Il volume, promosso dall’Archivio di Stato di Ancona, reca gli atti dell’omonimo convegno svoltosi a Jesi il 22 e 23 febbraio 2007.

La prima serie di contributi, che esplorano la complessa macchina della giustizia papale e l’intreccio delle giurisdizioni nello Stato pontificio, è aperta da Irene Fosi (università di Chieti) che indaga Il governo della giustizia nello Stato pontificio in età moderna; seguono Luigi Londei (Archivio di Stato di Roma), che analizza l’Organizzazione giudiziaria dello Stato ecclesiastico in antico regime, e Luigi Lacchè (università di Macerata), che propone il saggio Magistrati del papa. Ordinamento e status dei giudici nel tramonto dello Stato pontificio.

Il volume offre poi una serie di studi a base territoriale, che indagano la situazione dei fondi archivistici (statali e ecclesiastici) marchigiani, e fanno il punto sulla struttura e sul funzionamento delle magistrature pontificie (assessori legali, governatori, cancellieri, ecc.) da Ancona a Jesi, da Pesaro a Fano (che fino all’età napoleonica fu un “governo” separato dal resto dello Stato di Urbino).

Nella ricorrenza del 150° dell’Unità d’Italia, i saggi proposti forniscono un’occasione fuori del comune per capire come funzionasse la macchina giudiziaria e giurisdizionale dello Stato in antico regime e prima dell’Unità nazionale.

Angelo Turchini, ordinario di Archivistica nella sede di Ravenna dell’ateneo di Bologna, facoltà di Conservazione dei Beni culturali, è stato presidente del corso di laurea in Beni archivistici e librari della medesima facoltà. Direttore di alcune collane dedicate alla Romagna, partecipa al comitato scientifico di diverse riviste ed è membro di accademie e di associazioni storiche. Fra i suoi tanti studi, ricordiamo lo splendido lavoro dedicato a Il tempio malatestiano. Sigismondo Pandolfo Malatesta e Leon Battista Alberti (2001); l’edizione della Visita apostolica di Carlo Borromeo a Brescia in 6 volumi (2003-2006); il manuale di Archivistica ecclesiastica (2006); Le pergamene, monumenta e instrumenta dell'archivio della canonica e del capitolo di Rimini (2008), la pubblicazione dei Monumenta borromaica che comprendono L'archivio di un principe della Chiesa. Le carte segrete di Carlo Borromeo (2006) e Milano inquisita. Inchieste di Carlo Borromeo sulla città e diocesi, 1574-1584 (2010).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2011 alle 10:29 sul giornale del 07 aprile 2011 - 1319 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, palazzo montani antaldi, angelo turchini, pamela galeazzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jjf





logoEV