Tagli Escity Ancona-Pescara: Viventi scrive a Trenitalia

Luigi Viventi 1' di lettura 11/02/2011 -

In merito alle notizie circolate in questi giorni sulla soppressione di alcuni collegamenti ferroviari tra Milano e Pescara, l’assessore ai trasporti Luigi Viventi, dopo aver verificato la veridicità degli tagli prospettati, ha scritto una lettera all’ad di Trenitalia Vincenzo Soprano per manifestare la propria contrarietà alla scelta e per sottolineare la mancata informazione preventiva.



Da informazioni ricevute dai vertici nazionali e locali di Trenitalia, in seguito alla richieste della Regione, risulta infatti che a partire dal 7 marzo il taglio dovrebbe riguardare una coppia di corse Escity, non per l’intero percorso ma solo nella tratta Pescara - Ancona e Ancona - Pescara: più precisamente il treno proveniente la sera da Milano (p. 18.50) non raggiungerà Pescara ma concluderà la corsa ad Ancona e conseguentemente anche il treno che prima partiva da Pescara (p. 14.45), partirà da Ancona (p. 16.05) per raggiungere Milano.

“E’ evidente – spiega Viventi - che tale nuova riprogrammazione effettuata da Trenitalia Passeggeri determina una ulteriore grave penalizzazione dei servizi del sud delle Marche oltre che dell’Abruzzo. Anche attraverso una verifica effettuata dai nostri uffici risulta che gli orari dei servizi regionali non riusciranno a compensare tali soppressioni. Nella lettera già inviata ieri agli amministratori di Trenitalia si sottolinea quindi il disagio che tale decisione provoca su tanti pendolari marchigiani e si lamenta il fatto che le ferrovie non informano mai preventivamente la Regione su queste scelte che incidono così profondamente sulla mobilità pubblica e sui pendolari della nostra Regione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2011 alle 16:05 sul giornale del 12 febbraio 2011 - 972 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, luigi viventi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hiL





logoEV