Sanità: Regione e Università insieme per un confronto sulle problematiche

sanità 1' di lettura 17/01/2011 -

È atteso l’intervento di Fabio Pamolli, presidente del Cerm, il centro di ricerche che studia i metodi per l’innalzamento della qualità tecnica e della trasparenza delle decisioni di politica economica e di regolazione dei mercati, al workshop che si tiene martedì 18 gennaio a partire dalle 15 al Rettorato, presieduto dal governatore Spacca e dal rettore Pacetti.



Si tratta di un’iniziativa congiunta tra Regione Marche e Università Politecnica delle Marche: un’occasione di confronto approfondito sui temi della sanità con il contributo di riflessione, approfondimento e ricerca proprio del CERM. È questo il centro di ricerche, che studia i metodi per l’innalzamento della qualità tecnica delle decisioni politiche, e che in una sua ricerca pone le Marche tra le cinque “benchmark”, cioè punto di riferimento, perché registrano i più elevati indicatori sintetici della qualità delle prestazioni in rapporto alla spesa. Le valutazioni ministeriali ponevano qualche mese fa le Marche al secondo posto in Italia per efficienza della spesa sanitaria, un dato virtuoso confermato anche dal CERM.

Sarà quindi Fabio Pamolli, presidente del Cerm, la relazione “Sovraspesa e deficit di qualità nei sistemi sanitari regionali”, tema centrale del workshop, intitolato “Sistemi sanitari regionali”. I lavori saranno introdotti dal presidente della Regione, Gian Mario Spacca e dal rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Marco Pacetti. Seguiranno quindi gli interventi di Gian Luca Gregori, preside della Facoltà di Economia sul tema “ Nuove prospettive di analisi e valutazione della “componente sanità” nel sistema economico regionale” e di Carmine Ruta, dirigente Servizio Salute Regione Marche, sul Piano Socio Sanitario della Regione Marche. L’assessore regionale alla Salute Almerino Mezzolani trarrà le conclusioni del convegno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2011 alle 19:14 sul giornale del 18 gennaio 2011 - 593 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, università politecnica delle marche, ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gqJ