Pesaro: prende a botte un razzino per rapinarlo, arrestato un ucraino

polizia 1' di lettura 06/09/2010 -

Prende a botte e picchia ferocemente un ragazzino di 12 che stava giocando a pallone con gli amichetti solo per rapinarlo del telefono cellulare.



Ha dell'assurdo la violenza con la quale un trentenne ucraino ha picchiano lunedì pomeriggio un dodicenne di Pesaro. Il ragazzino stava giocando con altri coetenei nella zona dei giardini pubblici di via Martini, nel quartiere Pantano quando è stato aggredito dall'ucraino.

Allertata la polizia, gli agenti si sono messi subito sulle tracce dell'ucraino, peraltro già espulso dell'Italia, e trovato è stato arrestato. La piccola vittima della rapina è stata invece medicata al pronto soccorso. Ha riportato ferite ed escoriazioni guaribili in 15 giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2010 alle 18:41 sul giornale del 07 settembre 2010 - 842 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli, pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bQn


mi sono trasferito da poco a pesaro e questa notizia mi ha profondamente turbato perchè ho un figlio adolescente.