Ancona: scomparsa di Raffaella Goffo, verifica del dna per Alvano Binni

1' di lettura 28/07/2010 -

E' un omicidio premeditato quello che la Procura contesta ad Alvaro Binni, il tecnico della Questura di Ascoli accusato del delitto di Rossella Goffo. Si aggrava quindi la posizione del dipendente della Questura ascolana, inizialmente sospettato per il delitto.



Il tecnico 41enne della Questura di Ascoli Piceno è ora indagato per la morte di Rossella Goffo, scomparsa nel nulla il 4 maggio scorso. Il pm ha fatto istanza di accertamento irripetibile per prelevare il dna di Binni e confrontarlo con il materiale biologico ritrovato nella stanza di un appartamento affittatao dalla donna ad Ancona. L'incarico sarà affidato ad un perito.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2010 alle 20:01 sul giornale del 29 luglio 2010 - 856 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, dna, rossella goffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIu