Sant'Elpidio: Jazz Festival, arriva Regina Carter

2' di lettura 28/06/2010 -

Dopo l’apertura del Sant’Elpidio Jazz Festival – circuito Jazz di Marca di domenica 27 giugno con il Trio Danese di Stefano Bollani si prosegue giovedì 1° luglio con un'altra artista di raro talento, Regina Carter, considerata il violino jazz più importante e significativo dopo quello leggendario di Stephane Grappelli.



La musicista Regina Carter arriva in Italia con il suo quintetto per un unico concerto assolutamente da non perdere a base di tanto, tantissimo jazz, dal titolo “Reverse Thread”. Dal ’95 Regina è la violinista più apprezzata in questo ambiente, dove il suo strumento, il violino, a detta di molti non è il più utilizzabile. Regina, infatti, ha sbalordito artisti e critica grazie al suo talento nell’utilizzo dello strumento, accompagnando le musiche jazz nel migliore dei modi. La sua bravura e la sua fama sono state consacrate grazie alla collaborazione con Wynton Marsalis nel tour internazionale di “Blood in the fields” (Grammy Award e premio Pulitzer per la musica) con la “Lincoln Center Jazz Orchestra” e da Cassandra Wilson che l’ha voluta per “Travelion Miles”.

Regina, che ha iniziato a suonare il violino a 6 anni, vanta numerose collaborazioni prestigiose tra le quali, tanto per citarne solo alcune, quelle con Oliver Lake e Max Roach, oltre che con innumerevoli gruppi acustici come il celebre “Uptown String Quartet” e lo “String Trio” di New York. Nella lunga storia del violino jazz, la Carter rappresenta dunque il vertice contemporaneo dello strumento grazie al suono ruggente e al tempo stesso delicato e ad una magnifica ossessione per il jazz, muovendosi come un felino sulle corde oblique di uno strumento con cui sfoggia virtuosismi e suggestioni del mondo che Charlie Parker ha contribuito a far entrare nella leggenda.

Personalità versatile, legata alle radici blues della musica nera, quanto attenta ad aprirsi ad altri universi sonori, per il concerto elpidense eseguirà insieme al suo quintetto un programma ispirato all’ultimo album “Reverse Thread” dove la sua tecnica mozzafiato si fonde con qualità profonde di composizione e di improvvisazione fino a mettere in dubbio l’immagine comune del violino. Nelle sue mani, infatti, questo strumento, mostra non soltanto il suo lato melodico, bensì anche le sue possibilità percussionistiche. Il concerto comincerà alle ore 21.30 in Piazza Matteotti , in caso di pioggia alla stessa ora si svolgerà presso il Teatro “Luigi Cicconi” di Corso Baccio. Prevendite: www.jazzdimarca.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2010 alle 16:48 sul giornale del 29 giugno 2010 - 701 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Cx





logoEV