Dal festival di Spoleto le Marche esportano la piattaforma 'Matilde' a Berlino

amat marche 3' di lettura 24/06/2010 -

Le Marche, la “regione dei cento teatri”, si connota sempre più anche come “regione dei cento artisti”. A conferma di ciò la vera e propria “esplosione progettuale” degli artisti marchigiani riuniti nella neonata Piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana, Matilde, voluta e finanziata dalla Regione Marche-Assessorato alla Cultura e realizzata dall’AMAT con il sostegno di MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali.



Ricchissimo il calendario dei “gruppi Matilde” impegnati a presentare i loro lavori a livello nazionale ed internazionale. Procedendo in ordine cronologico basti ricordare la presenza della regista anconetana Valentina Rosati e della sua compagnia Belteatro al 53° Festival dei Due Mondi di Spoleto con uno studio di Una vera bestia tratto da Benji Claire Dowie e della compagnia Un’ottima lettera in scena ad Inteatro festival (Polverigi) fino al 26 giugno con lo spettacolo Pompa pulveris. Venerdì 25 giugno è la data del debutto a San Marino (Galleria delle Logge) di Mara Cassiani e Martina Conti con _Unspoken monologues, un’indagine sulle conseguenze della censura sulla mente creatrice. Sabato 26 e domenica 27 giugno il Teatro Misa di Arcevia si apre a Voci visionarie, un laboratorio della compagnia Sineglossa condotto da Giancarlo Sepe rivolto a chiunque sia interessato a sperimentarsi sul terreno dell’espressività vocale promosso nell’ambito di HabibaTeatro, progetto di residenze teatrali promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona in collaborazione con l’Amat e realizzato con i Comuni di Arcevia, Corinaldo, San Marcello e Offagna (info: www.sineglossa.it - 339 3695202).

Dai palcoscenici dei festival a quelli televisivi: la seguita ed apprezzata trasmissione Palco e Retropalco, in onda su Rai 3, sabato 26 giugno, trasmetterà Nuvole Barocche di Carrozzeria Orfeo. Il 2 luglio lo spazio Dep Art di Grottammare ospita Alessandro Sciarroni di Corpo Celeste-C.C.OO# con la performace Electric Youth, esito del Laboratorio Pratico di Composizione. Il giorno seguente, 3 luglio, ancora un appuntamento marchigiano con il gruppo Baku che inaugura a Jesi, nell’ambito della Notte Bianca presso il foyer del teatro Studio Valeria Moriconi a cura del Centro Valeria Moriconi, la mostra/installazione C’è un giardino che mi racconta ricordi con ogni albero e ogni fiore che comprende anche un video dei Baku girato nel giardino della villa che Valeria Moriconi ricodava spesso nelle sue lettere. Da Jesi al Salento, Salice Salentino con la precisione, dove il 4 luglio va in scena Daimon della compagnia 7-8 kg di Offida che sarà presente, tramite l’installazione Lacrima di Davide Calvaresi, dal 9 all’11 luglio a Berlino nell’ambito della mostra This is the end ospitata negli spazi di 91mQ.

Concludono questo ricco e articolato calendario il Teatro Sovversivo di Lorenzo Bastianelli che debutta il 10 luglio al Teatro Goldoni di Corinaldo con Azione sovversiva segreta, nuova produzione nata nell’ambito di HabibaTeatro, e Francesca Gironi e Diadi il 15 luglio all’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro con lo studio di Spettro, presentato nell’ambito dell’inaugurazione della mostra fotografica Voodoo di Francesca Tilio. Un’azione concreta e duratura per le nuove generazioni, questo in sintesi l’obiettivo con il quale ha preso avvio il progetto Matilde.

La piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana si pone come ‘casa’, luogo in cui – in un percorso triennale – il fiorente panorama artistico regionale - possa trovare nelle istituzioni di riferimento interlocutori attenti a sostenere, con azioni diversificate e mirate, il lavoro creativo. Un luogo aperto ed in continuo dialogo con il territorio, per fare incontrare – si direbbe in economia - domanda e offerta, artisti ed enti locali, promuovere azioni di visibilità sul territorio regionale, nazionale e internazionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2010 alle 11:03 sul giornale del 25 giugno 2010 - 780 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, amat, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uL





logoEV