Musicultura: Terrasonora e Serena Ganci i primi ad accedere alla finalissima

Gad Lerner 1' di lettura 19/06/2010 -

La “Prima” di Musicultura non ha disatteso le aspettative del pubblico dell’Arena Sferisterio di Macerata, che ha risposto in modo straordinario alla carrellata di artisti, ospiti e vincitori che si sono alternati sul palcoscenico.



Coinvolgenti e trascinanti i Negrita, così come le canzoni popolari rivisitate dalla splendida voce di Ginevra Di Marco, commovente Gino Paoli, toccanti le “Scintille” familiari di Gad Lerner. Poi i primi quattro vincitori, che hanno proposto i loro brani e dai quali sono scaturiti i primi due che parteciperanno alla serata finale che decreterà il vincitore assoluto. Il pubblico ha scelto la tradizione popolare e folk di “Guardame” dei Terrasonora e il suono crudo di “Addio” interpretato da Serena Ganci.

La splendida serata di venerdì è stata preceduta dagli appuntamenti pomeridiani de “La Controra” di Musicultura, che hanno animato tutti gli angoli della città con presentazioni di libri, concerti e performance teatrali. Venredì è stata la volta di “Scintille - Una storia di anime vagabonde” che Gad Lerner ha presentato prima di leggere alcuni stralci in pubblico, di Carlo Monni con le poesie di Dino Campana in “Nottecampana” e dei "Frammenti di una vita da attrice", con Licia Maglietta protagonista di “diVini Versi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2010 alle 16:25 sul giornale del 21 giugno 2010 - 561 letture

In questo articolo si parla di musica, macerata, spettacoli, musicultura, musicultura festival, gad lerner





logoEV