Politiche giovanili regionali: criticità e punti di forza

3' di lettura 18/06/2010 -

“La Regione accompagna i giovani nella ricerca e realizzazione dei loro progetti perché sono loro i protagonisti dello sviluppo della comunità” . Da questo presupposto, espresso dall’assessore alle Politiche giovanili, Serenella Moroder, ha preso avvio il primo incontro con gli assessori delle Province e dei Comuni capoluogo con delega alle Politiche Giovanili svolto questa mattina nella sede regionale.



Si è trattato di un primo momento utile per condividere le criticità e le problematiche connesse alle politiche giovanili e per verificare le linee programmatiche di lavoro future, anche alla luce delle istanze proposte dal territorio. Un lavoro proficuo e attento alle esigenze delle nuove generazioni quello svolto finora che ha registrato, nel corso della precedente legislatura, un cambiamento di rotta nel passaggio da un intervento di tipo prevalentemente ‘assistenziale’, mirato sulle situazioni a ‘rischio’, ad una visione di tipo ‘promozionale’, volta a favorire la partecipazione istituzionale e sociale di un più ampio universo di giovani. Perché, ha detto l’assessore “vogliamo che i ragazzi siano felici di vivere nella propria regione, che partecipino attivamente con la loro intelligenza e creatività; per questo dobbiamo fornire loro tutti gli stimoli necessari per una crescita sana, fisica e morale, che è poi la crescita del nostro territorio”. In questa direzione, ci si è avvalsi delle risorse finanziarie previste dalla legge regionale n. 46/95; risorse trasferite alle amministrazioni provinciali che hanno provveduto ad adottare bandi per il finanziamento dei progetti degli enti locali.

E’ poi stata finanziata l’attivazione di nuovi interventi previsti nell’Accordo di Programma Quadro “Giovani. Ri-cercatori di senso”, sottoscritto nel 2007, che può offrire opportunità ai giovani e rappresentare un valido strumento anche ai fini della prevenzione del disagio giovanile, per una crescita autonoma e responsabile. E’ in funzione il portale delle Politiche Giovanili, www.giovani.marche.it e PogasMarche, nato per realizzare un network a supporto della comunicazione, della condivisione e della messa in rete di chi si occupa professionalmente di politiche giovanili e servizi informativi. “Si tratta ora di trovare nuovo slancio, proseguendo, da un lato, con il lavoro proficuamente svolto in questi anni e, dall’altro, verificando nuovi filoni di intervento – ha proseguito Serenella Moroder - Le priorità, urgenti, riguardano la messa a punto del nuovo piano triennale per gli interventi a favore di giovani e una prima ipotesi di proposta di legge regionale sulle politiche giovanili che dovrà innovare la precedente normativa.

Occorre mirare ad un obiettivo strategico, ovvero rendere le politiche giovanili il fulcro di tutte le politiche: di promozione umana e culturale, dell’istruzione, del lavoro e della formazione, politiche socio sanitarie e della sicurezza, abitative. Contestualmente, per quanto riguarda l’Accordo di Programma Quadro, la Giunta regionale ha recentemente previsto risorse finanziare da impiegare per il cofinanziamento di alcuni interventi previsti nella sezione programmatica; si tratterà quindi di far partire progetti nuovi, cercando di coinvolgere il maggior numero di giovani possibile. Occorrerà naturalmente verificare il permanere della possibilità di tale finanziamento alla luce della recente manovra finanziaria che ha tagliato anche i fondi FAS. Perché, è sotto gli occhi di tutti, il momento non è dei migliori per ipotizzare scenari di crescita, soprattutto in termini di risorse finanziarie aggiuntive a favore delle politiche giovanili. In questo contesto di congiuntura particolarmente delicato mi rivolgo a tutti voi per costruire, insieme, un percorso coordinato, in una collaborazione proficua, efficace e senza sovrapposizioni, capace di promuovere programmi per i giovani, attivare strumenti, progetti socioculturali e forme di partecipazione giovanile in attività fondate su creatività, crescita civile e democratica” ha concluso l’assessore Serenella Moroder.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 13:00 sul giornale del 19 giugno 2010 - 428 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hA





logoEV