Pesce nei mercati degli agricoltori? Se ne parla a Terramare

pesce 1' di lettura 18/06/2010 -

Vendere anche il pesce marchigiano nei mercati degli agricoltori. E’ l’idea lanciata da Impresa Pesca Coldiretti che verrà discussa domani, sabato 19 giugno, nel corso dell’incontro “La cultura del gusto”, in programma alla sala consiliare del Comune di Ancona, nell’ambito di “TerrAmare”, il Festival dei sapori dell’Adriatico.



La manifestazione è organizzata da Associazione “Re Stocco” di Ancona, Coldiretti, Fondazione Campagna Amica e Carilo, con il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Ancona e il contributo della Camera di Commercio di Ancona. L’obiettivo è trovare nuove strategie di promozione dei prodotti marchigiani di terra e di mare, puntando sul turismo enogastronomico come motore di sviluppo economico.

L’iniziativa avrà inizio alle ore 10, con i saluti del direttore di Coldiretti Marche, Alberto Bertinelli, del sindaco di Ancona Fiorello Gramillano e del presidente di Re Stocco, Bernardo Marinelli. Quindi gli interventi di Paolo Petrini, vicepresidente della Regione Marche, Giuseppe Pandolfi, direttore del Dipartimento prevenzione Asur 7 di Ancona, Tonino Giardini, presidente di Impresa Pesca Coldiretti, Tommaso Lucchetti, storico della cultura enogastronomica, Sara Paraluppi, della Fondazione Campagna Amica. Le conclusioni sono affidate a Giannalberto Luzi, presidente Coldiretti Marche.

Oltre all’incontro, il Festival Terramare propone per le giornate di sabato e domenica la mostra mercato dei prodotti tipici, aperta dalle ore 16 alle 24 come quella sulle antiche ceramiche da cibo, mentre dalle 20 sarà possibile gustare lo stoccafisso della Marca (cena degustazione a 15 euro) nella sagra organizzata da Re Stocco con lo chef Dalmazio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 15:43 sul giornale del 19 giugno 2010 - 624 letture

In questo articolo si parla di attualità, mercato, coldiretti, pesce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/id