Pesaro: blitz antiabusivi, da Confesercenti un plauso alle forze dell'ordine

confesercenti 1' di lettura 18/06/2010 -

Esprimiamo soddisfazione e apprezzamento per le brillanti operazioni di contrasto e repressione dell’abusivismo commerciale portate a termine in questi giorni dalle forze dell’ordine.



Il nostro plauso va al lavoro di Carabinieri, Polizia Municipale, Finanza, Polizia e Capitaneria di Porto che stanno combattendo contro vere e proprie organizzazioni del commercio contraffatto, sequestrando quantitativi ingenti di merce –dall’abbigliamento all’elettronica- destinati ad essere venduti sul territorio senza alcuna autorizzazione.

Ringraziamo, in particolare, il prefetto Alessio Giuffrida per aver mantenuto gli impegni presi con le associazioni di categoria, riuscendo a mettere in atto azioni concrete ed efficaci di contenimento del fenomeno.

Fenomeno che rappresenta, lo ricordiamo, una vera e propria minaccia per il commercio regolare e per il futuro di tanti lavoratori, che pagano le tasse, si dotano di tutti i permessi richiesti dalla legge e poi devono subire una concorrenza sleale e massiccia da parte di chi vende prodotti spesso pericolosi, perché non a norma, e senza alcun permesso.

A tal proposito, le multe inflitte a chi acquista sulla spiaggia prodotti taroccati per mano di commercianti abusivi, che tanto clamore suscitano nell’opinione pubblica, sono sempre incontestabili, anche quando l’importo delle sanzioni può apparire sproporzionato rispetto all’esiguità della spesa. Quelle multe, infatti, non sono frutto della maggiore o minore severità di un rappresentante delle forze dell’ordine, ma rappresentano semplicemente la corretta applicazione di una legge dello Stato che, come tale, non può essere messa in discussione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 14:03 sul giornale del 19 giugno 2010 - 649 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h8





logoEV