Missione in Cina, grande accoglienza a Nanchino per la delegazione marchigiana

2' di lettura 04/06/2010 -

Giovedì a Nanchino, dove è attualmente in corso la mostra dedicata a Padre Matteo Ricci, la delegazione marchigiana guidata dal presidente della Regione Gian Mario Spacca, in missione in Cina in occasione dell’Expò, ha ricevuto la migliore accoglienza riservata agli stranieri come a suo tempo accadde al gesuita maceratese.



Gli ospiti marchigiani sono infatti stati ricevuti dal governatore della provincia dello Jiangsu Lou Zhijun che raramente appare in pubblico, essendo costume in Cina delegare gli aspetti operativi del mandato istituzionale ai vicegovernatori. Nel linguaggio del rigido cerimoniale cinese, questo incontro e lo scambio dei doni significano una esplicita dichiarazione di amicizia, rispetto ed interesse nei confronti delle Marche. Zhijun ha ripercorso i rapporti con la nostra regione: dalla prima visita nelle Marche del vicegovernatore Shi Heping nel 2008 alla firma dell'accordo di partenariato nel 2009 per le pmi, la cooperazione universitaria, culturale e turistica, la riqualificazione urbana e ambientale.

“E’ un grande onore essere qui - ha detto il presidente Spacca, che ha donato al governatore Zhijun una medaglia realizzata dal maestro Valeriano Trubbiani - a parlare con lei ed avere la possibilità di spiegarle personalmente gli obiettivi della missione. La nostra numerosa delegazione comprende le istituzioni (i presidenti delle Province di Ancona Patrizia Casagrande e Macerata Franco Capponi, la parlamentare Maria Paola Merloni, il sindaco di Macerata Romano Carancini, i consiglieri regionali Mirco Carloni e Maura Malaspina), le Camere di Commercio, i rappresentanti delle associazioni di categoria e delle Università, nel massimo della collaborazione sistemica che perseguiamo.

Gli incontri già avuti in questi giorni dimostrano la possibilità di avviare progetti concreti e una collaborazione diretta tra le imprese. Ci auguriamo che altre aziende, come la Faam, la Guzzini e l'Ariston che sono qui in Cina già da molti anni, possano fare investimenti nello Jiangsu e che altrettanto possano fare i vostri imprenditori nelle Marche. Come fece Matteo Ricci, vogliamo mettere insieme le nostre conoscenze per migliorare la vita di tutti noi. Li Madou trovò a Nanchino gli amici che lo aiutarono ad arrivare alla Corte dell'Imperatore a Pechino. Anche noi contiamo sulla vostra amicizia".

Il governatore Zhijun, prima di sedersi a tavola per la cena di gala offerta in onore della delegazione, ha voluto ringraziare le Marche e Spacca per aver portato a Nanchino la mostra di Matteo Ricci e per aver allietato l'inaugurazione dell'esposizione con uno spettacolo degli sbandieratori di Sant'Elpidio a Mare, mai visti prima in Cina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2010 alle 17:30 sul giornale del 05 giugno 2010 - 806 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, cina, nanchino