Ancona: sfrattato minaccia di gettarsi nel vuoto

polizia 1' di lettura 31/05/2010 -

Un elettricista di 55 anni, Melchiorre Barrovecchio, ha minacciato di gettarsi dal tetto di un'abitazione in via Tronto 4, una palazzina di edilizia popolare, per evitare lo sfratto esecutivo notificatogli dall'ufficiale giudiziario.



L'episodio è avvenuto lunedì mattina ad Ancona. L'uomo, di origine palermitane, si è chiuso in casa con la propria compagna, una donna di origine rumene, e i due figli di 19 e un anno, avviando una trattativa con il dirigente delle volanti, il vicequestore aggiunto Cinzia Nicolini.

La trattativa ha avuto esito positivo e l'uomo è sceso dal tetto. La donna, in attesa di un figlio, sarà ospitata in un centro di accoglienza. Si cerca un alloggio alternativo anche per Barrovecchio e l'altro figlio maggiorenne. Lo sfratto sarebbe stato decretato per morosità dell'inquilino.






Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2010 alle 18:20 sul giornale del 01 giugno 2010 - 489 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, francesca morici, ancona, edilizia popolare, sfratto, abitazione





logoEV