Numana: Conero Running, festa del podismo e del cuore per i bambini del Salesi

Conero Running 7' di lettura 09/05/2010 - Non era facile. Un esordio, fino ad un attimo prima, è sempre un punto interrogativo che domenica però a Numana (AN), per gli oltre 1000 podisti arrivati da ogni angolo d'Italia e delle Marche per la prima edizione della Conero Running, si è trasformato in un bel punto esclamativo di soddisfazione.

Una splendida e luminosa mattinata di sole, perfetta per correre, con le gambe e con lo sguardo, attraverso 21 chilometri e 97 metri di questa nuova mezza maratona nazionale, nelle bellezze di uno scenario unico come quello del Parco del Conero, immerso tra due province, quella di Macerata e di Ancona, e costeggiato dalla linea mossa e piena d'azzurro del Mare Adriatico, attraversando anche i comuni di Loreto e Porto Recanati. Un evento atteso, che ha preso il via un anno fa con la macchina organizzativa guidata dall’Atletica Recanati, in collaborazione con il Comune di Numana, l’Happiness Club Group e la Fondazione dell’Ospedale Salesi Onlus.


Ad accogliere i runners all'arrivo c'era, infatti, il delfino Salesino, la mascotte nata da un partecipatissimo concorso di disegno nelle scuole elementari e medie di tutta la Regione che ha poi scatenato migliaia di clic al giorno sul sito web della Conero Running, dove si poteva votare per sceglierne il nome. Ora Salesino, finito il suo impegno podistico e di personaggio più fotografato della mezza maratona, si dedicherà a regalare un sorriso ai bambini dell'Ospedale pediatrico Salesi di Ancona. Ma non si presenterà a mani vuote. Infatti, per ogni iscritto alla Conero Running e alla non competitiva Mini Conero, verrà devoluto un euro alla Fondazione Salesi.

Il vicesindaco di Numana, Francesco Marcelli, ha espresso tutta la sua soddisfazione per la riuscita dell’evento: “E’ stata una bellissima festa: una giornata di vero sport che ha portato allegria a tutti, anche grazie all’ottima organizzazione e al lavoro delle forze dell’ordine e della Protezione Civile. Ne è valsa veramente la pena, spero che il prossimo anno si possa ripetere, magari migliorando ancora”.


Per il responsabile organizzativo della Conero Running, Andrea Carpineti, “il bel risultato, anche dal punto di vista numerico, è stato raggiunto per merito del grande coordinamento tra i volontari, che hanno lavorato senza sosta per tre giorni”. Franco Dolcini, direttore della Fondazione dell’Ospedale Salesi Onlus, si è detto “particolarmente grato agli organizzatori per questa magnifica giornata di sport e di solidarietà, a cui abbiamo partecipato attivamente anche con la direttrice operativa Annarita Duca e alcuni medici tra i concorrenti della Mini Conero”. Pareri positivi confermati da Luciano Banchetti, vicepresidente del Comitato Regionale FIDAL Marche, da Tarcisio Pacetti, presidente del Panathlon Club International di Ancona, e da Gabriele Calducci, assessore allo sport del Comune di Numana, che ha preso parte alla non competitiva.


LA GARA – Sul traguardo della mezza maratona, si sono presentati davanti i due alfieri dell’Atletica Recanati, praticamente a braccetto: la vittoria è andata ad Alessandro Carloni, che ha preceduto di pochissimo il marocchino Abdelekrim Kabbouri, entrambi dell’Atletica Recanati. Dopo un avvio su ritmi blandi, i due hanno preso il largo all’11° chilometro, per concludere con un tempo finale di 1h12’25”, mentre al terzo posto si è piazzato Francesco Gramazio della Podistica Valtenna (1h13’24”). Tra le donne Sonia Cionna ha conquistato il successo in 1h22’47”, su Monica Zanardi (Cus Ferrara/1h23’31”) e Noemi Mogliani (Atl. Recanati/1h33’10”).


Eloquenti le cifre della manifestazione: dei 728 iscritti alla mezza maratona, hanno preso il via 662 e sono arrivati in 638, oltre a centinaia di appassionati che hanno affrontato i quattro chilometri della non competitiva Mini Conero: alcuni correndo di buona lena, altri camminando molto più tranquillamente, anche con i propri bambini, ma tutti uniti dalla voglia di stare insieme. Le premiazioni si sono svolte nello stand della Conero Fitness, la kermesse che ha visto coinvolti istruttori internazionali di real ryder, walking, step e aerobica, su iniziativa dall’Happiness Club Group rappresentata dal responsabile marketing Ruggero Romaldi.


CONERO RUNNING, IO C'ERO! – Sono arrivati con curiosità e determinazione da tutte le parti d'Italia. Anche perché della Conero Running hanno parlato le più famose riviste nazionali di podismo e tanti siti web specializzati, arricchiti dal servizio video che presentava il percorso con i tre maratoneti azzurri Rosaria Console, Daniele Caimmi e Denis Curzi. Oggi, tra la prova agonistica di 21,097 km e la non competitiva, erano 1000 e più. Ognuno con la sua storia, la sua voglia di correre e di esserci. Ad esempio, da Roma è arrivato Elio Paravano, insieme alla moglie, incuriosito dalla prima edizione di questa manifestazione e ha colto l’occasione per gareggiare nelle Marche: “Percorso ottimo, scorrevole, e anche il caldo non mi ha dato fastidio, anzi per me è andata molto bene”. Dalla Toscana non sono mancate le presenze, come quella di un gruppo di cinque podisti da Sinalunga, in provincia di Siena: “L’abbiamo scelta anche per passare un fine settimana in un posto di mare, e alla fine il meteo ci ha dato ragione… Torneremo l’anno prossimo e porteremo ancora più persone”, conferma Alessandro Barbetti. Una coppia di Livorno (Stefano Ercolini e Simona Bruni) ha gareggiato con la maglia dell’Etiopia, in onore della figlia che viene proprio da lì: “Per essere la prima edizione, siamo rimasti davvero colpiti: buona organizzazione e splendido percorso, in mezzo al verde”. Sorride anche Marco Zuccheri, da Bologna: “Ottima accoglienza, ci sono le condizioni giuste per correre”. E dalla provincia di Milano, un gruppo di runners: “Ci è piaciuta l’idea di venire qui, così magari dopo la gara riusciamo anche a fare un tuffo in mare…”

I NUMERI – L’impegno organizzativo è testimoniato dalle 1500 bottiglie d’acqua da mezzo litro distribuite al traguardo, con 3000 litri di acqua per i ristori, 200 kg di frutta all’arrivo, così come oltre 6000 fette di dolce, e 50 kg di pane e marmellata. All’arrivo c’erano 45 volontari, tra segreteria organizzativa, allestimento, premiazioni, pacchi gara e deposito borse (e 4 ai punti di ristoro). Fondamentale l’apporto della Protezione Civile, con 85 persone, e inoltre 9 vigili urbani, 8 carabinieri, 4 persone della Polizia Stradale, 2 medici, 4 infermieri e 4 ambulanze della Croce Bianca (una all’arrivo, una al seguito della corsa, una al 5°-15° km e un’altra al 15° km). Al traguardo l’animazione di Radio Arancia Network e poi, per tutti c’è stato modo di assaporare le specialità del Pesce Party, organizzato dal Comitato La Maretta: una festa che va avanti da 24 anni al Porto di Numana, con 60 volontari. Nel fine settimana riescono a servire 5000 pasti, per un totale di circa 25 quintali di pesce di ogni tipo: dalle alici alle seppie, dalle cozze alla frittura mista, e la novità di quest’anno rappresentata dagli gnocchi al sugo di pesce.

IN TV – Un ampio reportage sulla Conero Running, anche con riprese aeree realizzate dall’elicottero, sarà trasmesso su TVRS martedì 11 maggio alle ore 23.00, con replica sabato 15 maggio alle ore 21.35, mentre nella prossima settimana andrà in onda la sintesi anche su RaiSport+, il canale digitale sportivo della RAI.

GRAZIE – La Conero Running è nata grazie all’iniziativa dell’Atletica Recanati, in collaborazione con il Comune di Numana, la Fondazione dell’Ospedale Salesi Onlus e l’Happiness Club Group. Partner dell’evento la Regione Marche, le Province di Ancona e Macerata, i Comuni di Recanati, Loreto e Porto Recanati, la FIDAL, il CONI Marche, la Protezione Civile Marche, il Panathlon Ancona, il Parco del Conero, l’Associazione Albergatori della Riviera del Conero, Kòmaros Servizi e Radio Arancia Network.

RISULTATI
Uomini: 1. Alessandro Carloni (Atl. Recanati) 1h12’25”; 2. Abdelekrim Kabbouri (Atl. Recanati) 1h12’25”; 3. Francesco Gramazio (Pod. Valtenna) 1h13’24”; 4. Marco Verardo (Pod. Valtenna) 1h14’01”; 5. Cristian Conti (Atl. Recanati) 1h14’23”; 6. Stefano Santini (Atl. Urbania) 1h14’31”; 7. Luca De Paolis (Atl. L’Aquila) 1h14’51”; 8. Diego D’Alberto 1h15’02”; 9. Michele Bruzzone (Giovani Amici Uniti) 1h15’41”; 10. Luca Carestia (Atl. Potenza Picena) 1h15’54”.
Donne: 1. Sonia Cionna (Atl. Potenza Picena) 1h22’47”; 2. Monica Zanardi (Cus Ferrara) 1h23’31”; 3. Noemi Mogliani (Atl. Recanati) 1h33’10”; 4. Rita Maria Alba (Cral Angelini) 1h33’39”; 5. Marilena Cesarini (Atl. Amatori Osimo) 1h35’28”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2010 alle 16:52 sul giornale del 10 maggio 2010 - 888 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Conero Running





logoEV