Spacca a Barcellona per il meeting della commissione Affari internazionali

2' di lettura 26/04/2010 - Su iniziativa del presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca la costituzione della Macroregione Adriatica è entrata ufficialmente nel programma dei lavori 2010 del Comitato delle Regioni dell’Unione Europea.

La Commissione CIVEX (commissione Affari internazionali del Comitato delle regioni dell’UE), riunita a Barcellona oggi e domani e alla quale sta prendendo parte il presidente Spacca, ha preso in esame la possibilità di riunirsi in una delle sue prossime riunioni ad Ancona per approfondire il progetto euro-adriatico del Comitato.


“La richiesta all’Unione Europea del riconoscimento istituzionale della Comunità dell’Adriatico - ha dichiarato il presidente Spacca - è uno degli impegni più significativi del nostro programma di governo. Ed ora è necessario un salto di qualità nella governance di quest’area, per aumentarne il suo peso nell’UE. L’attenzione è un riconoscimento significativo del protagonismo che le Marche e il suo capoluogo esercitano da tempo a sostegno dei processi d’integrazione delle comunità dell’Adriatico”. L’iniziativa adriatica definisce una precisa strategia che vuol facilitare la costituzione anche istituzionale della Macroregione Adriatica.


Il presidente Spacca ha evidenziato nel suo intervento che “l’opportunità di realizzare una macroregione Adriatico Ionica con i Paese membri UE e Paese candidati e precandidati dell’area balcanica - Italia, Grecia, Slovenia, Croazia, Albania, Bosnia Herzegovina, Montenegro, Serbia - su tematiche di comune interesse è in linea con l’obiettivo di integrazione europea di quest’area. E’ anche coerente con la realizzazione di governance multilivello sulla base di esperienze realizzate, quali l’Iniziativa Adriatico Ionica, il cui Segretariato permanente ha sede in Ancona, e altre esperienze subregionali già esistenti nell’area e cooperanti tra loro per un nuovo metodo di collaborazione, come il Forum delle città dell’Adriatico, il Forum delle Camere di Commercio Adriatico Ioniche e delle Università Adriatiche”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2010 alle 16:10 sul giornale del 27 aprile 2010 - 604 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche