Osimo, Palazzo Viglietti, il Tribunale del Riesame: \'Nessun illecito\'

2' di lettura 17/03/2010 - Il Tribunale del Riesame di Ancona ha sancito che in ordine alla situazione di Palazzo Viglietti non può essere ascritto nessun illecito a carico degli organi del Comune di Osimo.

Il Tribunale del Riesame di Ancona ha sancito che in ordine alla situazione di Palazzo Viglietti non può essere ascritto nessun illecito a carico degli organi del Comune di Osimo.

I magistrati Mario D\'Aprile, Paola Moscaroli e Gabriella Pompetti, riuniti in Camera di Consiglio, hanno infatti ritenuto che \"nessun profilo di illiceità è stato dal GIP individuato nella redazione, da parte dell\'ing. Frontalini, del documento istruttorio propedeutico all\'approvazione ad opera del Consiglio Comunale di Osimo, della Variante al Piano Particolareggiato del Centro Storico\".

Il Tribunale ha poi sottolineato che \"quanto alle violazioni di legge ipotizzate con riferimento al Permesso di Costruire, l\'unica significativa appare la pretesa attribuzione alla società richiedente di una cubatura superiore a quella consentita dall\'art.11 del P.P.C.S.: orbene, la citata norma speciale prevede che l\'ampliamento della volumetria debba calcolarsi \'solo sull\'area perimetrata\' e non solo sulla \'superficie fondiaria\', così come ritenuto dal CT del P.M.; appare dunque ragionevole, e comunque non certo abnorme, il sistema di calcolo adottato nel Permesso di Costruire n.90/08, rientrando la zona adibita a parcheggi nell\'\'area perimetrata\' risultante dalla Scheda Tecnica allegata alla richiesta di riesame\".

Inoltre il Tribunale ha stabilito che \"non può rilevarsi come il Permesso di Costruire ponga espressamente a carico della ditta richiedente l\'obbligo di cessione gratuita di tutte le aree previste come parcheggio pubblico, anche ricadenti fuori della proprietà, precisando che tale completa cessione gratuita dovrà essere effettuata \'prima della comunicazione di fine lavori e della richiesta di agibilità\'; non si vede, dunque, quale sarebbe l\'ingiusto vantaggio in capo al titolare del permesso, essendo la commerciabilità dell\'immobile subordinata all\'adempimento di tale prescrizione\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2010 alle 17:37 sul giornale del 18 marzo 2010 - 780 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, ancona, Comune di Osimo, ermanno frontaloni, palazzo Viglietti, tribunale del riesame





logoEV