Scontri ultras: stadio interdetto per cinque anni per altri 4 tifosi della Vis

polizia 1' di lettura 27/02/2010 - A seguito degli scontri avvenuti domenica 21 febbraio, durante e dopo l’incontro di calcio VIS Pesaro- Biagio Nazzaro Chiaravalle, gli investigatori della Digos hanno identificato altri 4 tifosi, che in concorso tra loro hanno partecipato all’aggressione ai danni di tifosi ospiti; i 4 sono stati denunciati per resistenza a P.U., percosse, lesioni aggravate a pubblico ufficiale, rapina e danneggiamento.

Anche per loro il Questore della Provincia di Pesaro e Urbino Italo D’Angelo ha emesso i provvedimenti di divieto di accesso negli stadi in cui si disputano incontri sportivi. I tifosi colpiti dal provvedimento del Questore, O.M. di anni 18, D.C.A. di anni 30, di C.F. di anni 32, P.A. di anni 24, M.M. di anni 28 e A.A. di anni 40, non potranno assistere per cinque anni ad incontri di calcio non solo della Vis Pesaro ma anche alle partite di campionato, Coppa Italia, coppe internazionali e amichevoli alle quali partecipano tutte le squadre militanti nelle categorie professionistiche e dilettantistiche.


In considerazione della gravità dei fatti, il Questore ha richiesto all’autorità giudiziaria anche la prescrizione dell’obbligo di presentazione presso la Questura durante lo svolgimento degli incontri della Vis Pesaro sia in casa che in trasferta.






Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2010 alle 18:35 sul giornale del 01 marzo 2010 - 957 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli