San Benedetto: la Regione Marche finanzia lo scalo d’alaggio

economia 1' di lettura 18/02/2010 - In arrivo al porto di San Benedetto due importanti interventi a beneficio della marineria e della cantieristica.


La Regione Marche ha infatti confermato al Comune la concessione di un finanziamento di 765.952 euro per ampliare lo scalo d’alaggio. In tutto, l’intervento costerà oltre 870 mila euro: la differenza sarà a carico del Comune. Il progetto preliminare, necessario per accedere ai Fondi Europei per la Pesca (FEP) girati dalla Regione Marche al Comune, è stato firmato dall’ing. Massimo Vitellozzi, il quale aveva già curato in passato un altro ampliamento della zona portuale.

Lo scalo d’alaggio verrà ampliato e spostato in avanti, onde consentire un accesso ad acque più profonde, e permettere di tirare a terra imbarcazioni più grandi di quanto non avvenga oggi. La pratica è stata seguita dall’assessore comunale alle Politiche del mare Settimio Capriotti e dall’assessore regionale ai Porti Lidio Rocchi.

Inoltre, partiranno a giorni lavori per 150 mila euro, a cura del Genio Civile Opere Marittime di Ancona, per il rifacimento degli attracchi, i parabordi e gli angolari di tutta la banchina, più l’illuminazione sullo scalo di alaggio. Su questo progetto lavorerà la ditta Pasqual Zemiro della provincia di Venezia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2010 alle 17:17 sul giornale del 19 febbraio 2010 - 806 letture

In questo articolo si parla di politica, san benedetto del tronto, soldi, Comune di San Benedetto del Tronto