Ancona: rapina da Pettinato, arrestato anche il terzo malvivente

polizia 2' di lettura 17/02/2010 - Anche il terzo complice della rapina alla gioielleria Pettinato di Ancona avvenuta il 9 febbraio scorso è stato arrestato.

Mercoledì mattina gli investigatori delle Squadre Mobili della questura di Pesaro e Urbino e di Napoli e dei Commissariati di Pesaro, di Fano e di Afragola hanno fatto irruzione a Fuorigrotta (NA) ed hanno arrestato Alberto Caccia, 27enne di Napoli, ritenuto il terzo complice della rapina alla nota gioielleria Pettinato di Ancona. Nella quasi flagranza della rapina due dei tre malviventi erano stati tratti in arresto dai Carabinieri mentre effettuavano il cambio dell’auto a Falconara mentre il terzo rapinatore, armato e con la refurtiva, era riuscito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce.


I tre, Francesco Zazzaro, 39 anni, Pasquale Mostacciuolo, 28 anni, e Alberto Caccia erano ritenuti componenti di una banda dedita a rapine in gioielleria ed erano oggetto di indagini da parte del Commissariato di Fano intervenuto il 12 gennaio scorso a seguito della rapina ai danni della gioielleria Pom di Fano. Le indagini, coordinate dai Sostituti Procuratori della Repubblica Marco Pucilli di Ancona e Maria Letizia Fucci di Fano, hanno richiesto pedinamenti e diverse perquisizioni nel napoletano dove il Caccia era riuscito a rifugiarsi grazie all’aiuto dei parenti. Nell’irruzione di mercoledì è stato fermato ed arrestato per favoreggiamento anche il proprietario dell’appartamento in cui il giovane si trovava. Si tratta di C.A., 21enne del posto.


Sono tuttora in corso indagini per il recupero della refurtiva e della pistola usata nella rapina da Pettinato. Il Questore Italo D’Angelo ha espresso il compiacimento a tutto il personale che ha operato dando prova ancora una volta di professionalità e abnegazione.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2010 alle 19:03 sul giornale del 18 febbraio 2010 - 1187 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli