Le richieste dell\'Ugl Polizia al ministro Maroni

polizia 1' di lettura 28/09/2009 - Nel corso dell’incontro svoltosi nella mattinata odierna presso il Viminale con il Ministro dell’Interno Roberto Maroni, la delegazione dell’Ugl Polizia di Stato, guidata dal Segretario Generale Cristiano Leggeri, ha ribadito al ministro la posizione della nostra organizzazione sindacale.

Leggeri si è fatto portavoce nei confronti del ministro del malcontento dei poliziotti; un malcontento che viene da lontano. Un malcontento che non può essere imputato esclusivamente alle scelte dell’attuale esecutivo, ma che i provvedimenti decisi da questo governo hanno certamente contribuito ad accentuare. L’Ugl Polizia di Stato ha spiegato al ministro che ci aspettiamo che vengano fatte scelte coraggiose ed importanti sulle seguenti tematiche:


 Detassazione delle indennità di polizia e della tredicesima mensilità: abbiamo chiesto la riduzione dell’aliquota fiscale sulla 13° portandola allo stesso livello delle altre dodici mensilità, soprattutto per le famiglie con figli a carico; ciò consentirebbe un immediato pagamento di circa 200 euro.


 Specificità: i poliziotti non sono lavoratori come tutti gli altri; la nostra specificità va riconosciuta non solo normativamente ma anche economicamente con stanziamenti specifici.  Riordino: L’Ugl Polizia di Stato chiede che si giunga all’approvazione di una legge delega che porti ad equo riordino dei ruoli e delle funzioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2009 alle 19:10 sul giornale del 29 settembre 2009 - 1000 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia, Ugl Polizia di Stato





logoEV