Urbania: fermato il presunto assassino della donna italo-argentina

carabinieri 16/06/2009 - Fermato un uomo, di 50 anni, già noto alle forze dell\'ordine per i suoi problemi di tossicodipendenza, quale presunto autore dell\'omicidio della donna italo-argentina.

L\'uomo, fermato la scorsa notte dai Carabinieri che conducono le indagini, risiede in una frazione di Urbania. Il 50enne, tossicodipendente, dovrà ora chiarire la propria posizione poichè accusato di essere il presunto autore dell\'omicidio di Mariangela Licciardello. La donna, di 54 anni, trovata morta nella propria abitazione con il cranio sfondato.


Secondo gli inquirenti, l\'omicidio non sarebbe di natura premeditata ma sembrerebbe, invece, una lite degenerata. Infatti, nell\'abitazione della vittima i Carabinieri hanno trovato la televisione ancora accesa in soggiorno mentre il corpo senza vita era steso sul letto, in camera. Questo, secondo i militari, starebbe a significare che l\'assassino ha agito per un raptus rabbioso, non premeditato, anche se mortale.





Questo è un articolo pubblicato il 16-06-2009 alle 18:06 sul giornale del 16 giugno 2009 - 872 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, carabinieri, omicidio, pesaro, urbania, Sudani Alice Scarpini