Fano: imprenditore fanese rapinato nella sua villa

carabinieri 1' di lettura 08/04/2009 - Un imprenditore fanese di nome Salvatore Diana è stato derubato in piena notte all\'interno della sua villa a Tombaccia, in via Castel di Mezzo, dove, al momento della rapina, si trovavano anche la moglie e i due figli di circa quindici anni.

Quattro banditi, armati di pistole, hanno fatto irruzione nella casa e, non riuscendo a trovare niente da portare via, hanno svegliato l\'uomo e l\'hanno costretto a farsi consegnare denaro contante sotto la minaccia di sparare ai suoi due figli. Il bottino della rapina è stato di 1.500 euro in contanti più altri gioielli del valore complessivo di circa 3.000 euro.


Una volta concluso il colpo, i malviventi, che secondo le testimonianze di Diana avrebbero avuto un accento dell\'est, hanno rinchiuso tutta la famiglia in bagno e si sono dati alla fuga. Sul caso stanno ora indagando i carabinieri della compagnia di Fano.






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2009 alle 16:40 sul giornale del 08 aprile 2009 - 1247 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Mariafrancesca Sticca