Tumore al seno: rimborso spesa per l\'acquisto di protesi tricologiche

mammografia 2' di lettura 07/12/2008 - La Regione Marche rimborserà le spese sostenute per l’acquisto di protesi tricologiche da parte di donne affette da alopecia secondaria a neoplasia mammaria.

“Le donne colpite dal tumore al seno – dichiara l’assessore regionale alla Salute, Almerino Mezzolani - spesso vanno sottoposte in percentuale elevata a chemioterapia che comporta, oltre a tutta una serie di effetti collaterali, una importante per quanto temporanea alopecia che costringe le donne a subire un ulteriore insulto indiretto da parte della neoplasia”.


I dati di incidenza del Tumore della mammella (ICD-9 174), stimati dal Reparto Epidemiologia dei Tumori del Centro Nazionale di Epidemiologia Sorveglianza e Promozione della Salute dell’Istituto Superiore di Sanità, indicano che nelle Marche ci sono circa 1034 nuovi casi per l’anno 2008. Di questi nuovi casi, circa un 50-60 %, sottoposti a chemioterapia, risulta a rischio di alopecia; una piccola percentuale va incontro ad alopecia in fase di malattia metastatica quando viene sottoposta a radioterapia. Negli ultimi anni l’abilità diagnostica è molto migliorata, grazie anche alla diagnosi precoce della neoplasia (screening di popolazione), e la terapia ha cambiato l’evoluzione della malattia, per cui si è passati a interventi chirurgici sempre meno aggressivi e, grazie alle terapie biologiche, a interventi chemioterapici personalizzati.


“Tuttavia – continua Mezzolani - il tumore della mammella colpisce ancora molte donne ed incide pesantemente sulla qualità di vita della stessa, causando un importante evento invalidante che si riflette in larga misura anche sulla sfera emotiva a causa delle modifiche dello schema corporeo”. “Allo scopo di garantire che tutte le donne, affette da carcinoma mammario con conseguente alopecia, abbiano la possibilità di acquistare una protesi tricologica – spiega l’assessore alla Salute - e per sostenere, almeno in parte, le spese che per ciò vengono ad essere sostenute, la Regione Marche mette a disposizione, a partire dall’anno 2008, la somma complessiva prevista di € 150.000,00 per un rimborso di € 200,00 per ogni donna, ritenendo questo un modo almeno parziale per ridurre il disagio psicologico e la natura invalidante della neoplasia stessa”. Il rimborso, che andrà esclusivamente destinato alle donne aventi diritto, si otterrà presentando un’apposita domanda al Servizio Salute della Regione Marche, a cui dovranno essere allegati i seguenti documenti: certificato che attesti la patologia neoplastica mammaria e la situazione di alopecia intercorsa; ricevuta di avvenuto pagamento per l’acquisto di una protesi tricologia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 dicembre 2008 - 3758 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche





logoEV