Dalla regione 660.00 euro per le famiglie numerose

famiglia 2' di lettura 07/06/2008 - 660 mila euro saranno a breve a disposizione,nelle Marche, per le famiglie numerose (con quattro o più figli, compresi quelli in affidamento familiare).

Questi fondi saranno utilizzabili per l\'abbattimento dei costi sostenuti da queste famiglie per energia elettrica, gas, acqua, raccolta rifiuti solidi urbani per rette di asili nido, mense scolastiche etc. Lo ha deciso la Giunta Regionale con propria deliberazione, pubblicata nei giorni scorsi sul Bollettino Ufficiale della Regione, nella quale sono anche previsti interventi finanziari per il potenziamento dei consultori e la formazione degli assistenti familiari per i quali è prevista l\'iscrizione ad un apposito albo.


Questa iniziativa è stata resa possibile in virtù delle disposizioni contenute nella Finanziaria 2007 che aveva previsto nel Fondo Nazionale per le politiche per la famiglia anche interventi a favore delle famiglie numerose. La Regione doveva impegnarsi a cofinanziare il 20% del costo totale delle azioni progettuali (550.000 euro a carico dello Stato - 110.000 euro a carico della Regione Marche).


Lo scorso 8 maggio la Regione Marche ha sottoscritto il previsto accordo con il Dipartimento per le politiche per la famiglia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente la Regione e i 24 ambiti territoriali stanno definendo i criteri per l\'assegnazione dei fondi.Entro il prossimo 8 luglio la Regione dovrà emanare un proprio atto per l\'assegnazione di queste risorse alla famiglia.


Successivamente entro ulteriori 60 giorni (non oltre quindi l\' 8 settembre) gli Ambiti territoriali di concerto con i Comuni dovranno predisporre i bandi per l\'accesso ai finanziamenti. Le risorse dovranno essere ripartite sulla base del numero delle famiglie numerose presenti sul territorio dell\'ambito territoriale sociale e con riferimento alla gravità della situazione economica familiare.


La Lega delle Autonomie locali indente richiamare l\'attenzione degli amministratori locali sull\'opportunità di invitare gli uffici preposti del proprio Comune a censire il numero delle famiglie interessate da questo provvedimento e a predisporre quanto necessario affinché ognuna di loro possa essere informata,non appena avverrà, della pubblicazione del bando per l\'accesso ai finanziamenti, al fine di evitare che alcuni cittadini interessati dal provvedimento non possano usufruirne per mancata conoscenza delle opportunità previste dalla legislazione

da Lega delle Autonomie Locali delle Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 giugno 2008 - 948 letture

In questo articolo si parla di politica, famiglia, Lega delle Autonomie Locali delle Marche