Fano: presentata ''Cianfrusaglia'', la stagione teatrale in dialetto

3' di lettura 30/11/-0001 -
Quarta edizione di “Cianfrusaglia”, rassegna di teatro dialettale fanese organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano in collaborazione con le compagnie El Brudett, GAF, I Cumediant, Il Guitto, La Gluppa Esso O., Teatro La Bugia.

dal Comune di Fano
www.comune.fano.ps.it


La rassegna è nata tre anni fa per iniziativa delle compagnie e forte volontà e convinzione da parte dell’Amministrazione tra i cui impegni c’era stato da subito la valorizzazione della nostra tradizione teatrale dialettale che dal dopoguerra ad oggi non si è mai interrotta ma è andata crescendo di quantità e qualità. Una tradizione che deve essere sostenuta anche perché tesoriera di un patrimonio linguistico che tende, invece, a perdere la sua identità: “Il dialetto – scrive il sindaco e assessore alla Cultura Stefano Aguzzi nella presentazione di questa edizione - è il nostro DNA, consente di recuperare la saggezza, l’arguzia, il buon senso e forse aiuta a conoscere meglio i problemi, le ansie, gli ideali e le speranze di questa nostra città.

Anche in questo senso va intesa la riproposizione da parte dell’Amministrazione Comunale del Premio teatrale intitolato a Giulio Grimaldi.” La novità di quest’anno è che le compagnie in scena passano da cinque a sei, così come gli spettacoli proposti, alcuni con tre, altri con due repliche per un totale di ventidue giorni di rappresentazione. Dal 21 gennaio al 10 maggio si susseguiranno sul palcoscenico del Teatro Politeama, tradizionale ribalta vernacolare, le compagnie partecipanti alla rassegna, sei gruppi nati tra il 1978 e il 2002 che porteranno sul palco del Politeama il talento, l’impegno e, soprattutto, la passione di un nutrito gruppo di “non addetti ai lavori” impegnati nella creazione della magia del teatro. Un’occasione che premia la continuità del lavoro e la cura appassionata di tanti tra autori, registi, attori e tecnici amatoriali che si dedicano da anni alla valorizzazione del dialetto fanese.

Prima ad andare in scena la compagnia GAF, dal 21 al 24 fennaio, che presenta La chiamarin Furtuna, scritta e diretta da Lucio e Fabrizio Signoretti. Dal 4 al 7 febbraio è la volta di Il Guitto che porta in scena Un Natal blin blin, scritta da Stefano Guidi e diretta da Marco Florio, seguita, dal 25 al 28 sempre di febbraio, da El prufum dla nubiltà, commedia in due atti di Ermanno Simoncelli. Dal 7 al 9 aprile è il turno del Teatro La Bugia che presenta la scrittura collettiva La Forsa dle don diretta da Maria Flora Giammarioli, mentre dal 21 al 23 La Gluppa Esse O. presenta L’ov o la galina di Paola Magi, diretta da Simone Orciani. Chiude la rassegna Ji, en ce so! di Rino Magnini con la regia di Simone Diotallevi interpretata dalla compagnia El Brudett, in scena dal 7 al 10 maggio.

Appuntamento quindi al Teatro Politeama. Il botteghino è aperto per la prevendita il sabato precedente lo spettacolo in cartellone dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00. Per lo spettacolo La chiamarin Furtuna prevendita anche dal 15 al 18 gennaio dalle 18.00 alle 19.30. Costo del biglietto euro 11,00, posto unico numerato. Per informazioni biglietteria Politeama: 0721 801389.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 gennaio 2008 - 1227 letture

In questo articolo si parla di teatro, comune di fano