Atletica: vola a 54,07 il disco di Albertazzi

2' di lettura 30/11/-0001 -
Forse non gli bastava la medaglia d’oro del suo primo titolo tricolore. Ma si sa che i campioni difficilmente si accontentano.

da Fidal Marche


Ecco quindi che in un sabato pomeriggio che magari non t’aspetti, in occasione del 9° Memorial “Rirì Angelini” di Ascoli Piceno, il discobolo Eduardo Albertazzi ha messo a segno la migliore prestazione italiana stagionale della categoria Allievi, scagliando il suo attrezzo a 54 metri e 7 centimetri.

Insomma, dopo il titolo nazionale conquistato a Cesenatico, questo sedicenne lanciatore dell’ASA Ascoli dall’alto dei suoi 2 metri di altezza, ha chiuso davvero alla grande la sua stagione d’esordio tra gli under 18. Un 2007 in cui, tra l’altro, ha avuto l’opportunità di fare la sua prima esperienza internazionale alla Coppa “Jean Humbert” di Bordeaux e in cui si è laureato anche campione italiano studentesco a Lignano Sabbiadoro.

Albertazzi è nato il 14 settembre del 1991, lo stesso giorno che nel 2006 l’ha visto approdare definitivamente dal basket all’atletica, sotto la guida del Maestro dello sport, Armando De Vincentis che allena anche l’altro talento ascolano del disco, Daniele De Santis autore nella stessa gara di sabato di un ottimo lancio da 51,45 m.

Dal 31 ottobre al 3 novembre, inoltre, Eduardo è stato convocato presso il centro federale di Formia per un importante raduno giovanile nazionale, insieme agli ostacolisti Giovanni Mantovani (Sport Atl. Fermo) e John Mark Nalocca (Collection SBT). Negli stessi giorni, ma a San Vincenzo (LI) sarà invece in raduno con tutte le giovani promesse del mezzofondo italiano l’allieva Alessia Pistilli (Atl. Avis Macerata). Dall’11 al 23 novembre, quindi, partirà per Formia anche la quattrocentista dello Sport Atletica Fermo Donata Piangerelli. Contemporaneamente a Schio, approderanno per il raduno dei lanciatori, la martellista azzurra Clarissa Claretti (Aeronautica) e il discobolo ascolano Nazzareno Di Marco (Bruni Atl. Vomano).





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 ottobre 2007 - 897 letture

In questo articolo si parla di atletica