Macerata: con Dado Moroni e Roberto Gatto cala il sipario su Macerata Jazz

2' di lettura 30/11/-0001 -
A mandare in archivio la rassegna 2007 di Macerata Jazz sarà un incontro d’eccezione, quello tra il pianista Dado Moroni e il batterista Roberto Gatto, due stelle del panorama jazz italiano non nuove al palcoscenico di casa nostra.

dal Comune di Macerata
www.comune.macerata.it


Di origini genovesi, Dado Moroni, è uno dei pianisti jazz italiani più richiesti in Europa e in America. Dopo il debutto avvenuto a 17 anni con Tullio De Piscopo e Franco Ambrosetti, con il quale ancora oggi collabora, nel 1988 effettua un’importante tournèe in sette paesi africani con il sestetto di Alvin Queen per conto del Dipartimento di Stato americano. Numerose le sue collaborazioni con artisti di fama quali Dizzy Gillespie, Winton Marsalis, Lee Konitz e Ron Carter. A tutt’oggi ha inciso oltre 50 cd per importanti etichette discografiche ed è stato giurato del premio pianistico internazionale Thelonius Monk di Washington.

Roberto Gatto, invece, il cui debutto professionale risale al 1975 con il Trio di Roma, a fianco di Danilo Rea ed Enzo Pietropaoli, ha suonato in tutta Europa e nel resto del mondo con i suoi gruppi e artisti internazionali quali Gorge Coleman, Phil Woods, Pat Metheny e John Scofield.

Le formazioni a suo nome sono caratterizzate, oltre che da un’interessante ricerca timbrica e un’impeccabile tecnica esecutiva, da un grande calore tipico della cultura mediterranea. Gatto da anni si dedica anche alla composizione di musiche da film realizzando, insieme a Maurizio Giammarco, la colonna sonora di “Nudo di donna” per la regia di Nono Manfredi e insieme a Battista Lena quelle di “Verso sera”, “Mignon è partita” e “Il grande cocomero” di Francesca Archibugi.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 agosto 2007 - 1152 letture

In questo articolo si parla di jazz, comune di macerata





logoEV