Civitanova: in scena il tango con la compagnia argentina Union Tanguera

30/11/-0001 -
Venerdì 20 luglio al Teatro Rossini di Civitanova , ad ammaliare gli spettatori tra musiche e passi di danza sarà lo spettacolo Buenos Aires Hora Cero .

da Amat


Il titolo della serata, quinto appuntamento del Festival Internazionale Civitanova Danza - promosso dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Macerata, dall’Amat e dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata e realizzato con il contributo di Banca di Credito Cooperativo di Civitanova Marche e Paciotti spa - è lo stesso di un tango di incredibile forza di Astor Piazzolla, che riproduce l’atmosfera e il fascino notturno della capitale argentina, scelto dalla compagnia per racchiudere il senso del rinnovato incontro con un ballo oggi tanto popolare.

Protagonisti di questo tango puro, tra modernità e tradizione, gli artisti dell’Union Tanguera, Marcela Guevara e Stefano Giudice, Celine Ruiz e Damian Rosenthal, sotto l’attenta guida di Claudia Codega e Esteban Moreno, appartenenti alla generazione di ballerini che hanno accompagnato la rinascita del tango argentino a Buenos Aires. Buenos Aires Hora Cero è uno spettacolo sobrio, delicato, diretto. Uno sguardo attuale sul repertorio dei grandi classici sempre vivi. Troviamo allora legami, dialoghi, conflitto, romanticismo nel linguaggio tanghero universale. Modernità, eredità e tradizione in un duello che vive oggi senza dubbio il suo migliore momento, una delle più grandi sfide e trasformazioni da quando è partito dai salotti di Buenos Aires alla conquista del mondo, fino a diventare “il ballo del XXI secolo”.

Interprete delle musiche il quartetto argentino Los Cosos de al Lao . Il gruppo musicale, fondato nel 1996, possiede uno stile proprio dal quale emerge una potente interpretazione, immersa nell’attuale ritmo urbano, caratterizzata dall’improvvisazione e dalla miscela di altri generi, mantenendo sempre l’essenza tanghera.

Celine Ruiz e Damian Rosenthal , in coppia dal 2000, appartengono a quella che viene chiamata la “nuova generazione” di ballerini del Tango Argentino, più conosciuta col nome di “Tango Nuevo”. La loro particolarità è nella originalità delle loro coreografie, ognuna delle quali racconta una storia, evoca un clima, traduce i sentimenti in musica, allargando sempre di più i limiti della danza. Il loro è realmente un tango “nuevo”, in quanto fonde improvvisazione, tango tradizionale, teatralità ed estetica contemporanea.

Marcela Guevara e Stefano Giudice iniziano la loro attività professionale insieme nel 2002, quando vengono invitati come unica coppia di ballerini a prendere parte allo spettacolo tratto dall’opera Maria de Buenos Aires di Astor Piazzola, diretto da Rudolf Werten, rappresentata a Taipei (Taiwan) nel maggio 2002. Hanno partecipato a vari festival internazionali e si sono esibiti nelle milonghe più rappresentative dall’Italia a Buenos Aires.

Claudia Codega e Esteban Moreno lavorano insieme dal 1990. Sono tra gli eredi dei più grandi maestri degli anni ’80 e ‘90. Tra pura eredità tanguera e la ricerca di un’evoluzione di questa danza, hanno creato uno stile che riunisce l’essenza e l’eredità del “tango di salone” con la fantasia del tango di oggi per “la pista di danza” e per il palcoscenico, attraverso una danza dinamica e attuale; un punto di riferimento per le nuove generazioni di ballerini e maestri di tango.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 luglio 2007 - 1177 letture

In questo articolo si parla di amat, civitanova danza