Ancona: 5° edizione de LE VIE DEL TEATRO 2007

2' di lettura 30/11/-0001 -
Compie cinque anni la rassegna di teatro estivo “LE VIE DEL TEATRO” organizzata dalla compagnia Vicolo Corto di Ancona con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Numana.

da Compagnia Vicolo Corto


Compie cinque anni la rassegna di teatro estivo “LE VIE DEL TEATRO” organizzata dalla compagnia Vicolo Corto di Ancona con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Numana. Per quattro martedì consecutivi dal 17 luglio al 7 agosto, LE VIE DEL TEATRO presenta al Giardino del Cavalluccio Marino di Numana spettacoli “alternativi”, molto differenti tra loro ma che hanno riscosso tra il pubblico grandissimo entusiasmo; spettacoli che difficilmente troverebbero collocazione nei circuiti tradizionali ma che ben si inseriscono all’interno di una rassegna estiva come questa. Occorre dare merito alla giovane ma ormai consolidata compagnia Vicolo Corto di Ancona del suo ruolo di promotrice e sostenitrice delle giovani realtà nazionali; e della sua volontà di rendere il teatro non più un avvenimento bensì una necessità costante.

La rassegna si apre martedì 17 luglio alle ore 21.30 con “Le avventure di Pinocchio” della Compagnia siciliana “Officine Culturali Controscena”; una versione comica ed irriverente di un Pinocchio al femminile. È poi la volta, martedì 24 luglio (ore 21.30), della Compagnia Santibriganti di Torino che porta in scena “Via Paolo Fabbri 43”; in scena Toni Mazzara e Stefano Dell’Accio, per raccontare una storia a due voci, quella di un professore e del suo allievo, insieme per un viaggio in tandem. La meta è una leggenda metropolitana degli anni settanta: casa Guccini a Bologna. E’ l’estate del 1980. Viaggio scandito, non a caso, dalle notte dell’intramontabile Guccini.

Quindi, martedì 31 luglio (ore 21.30), direttamente da Zelig off la pièce teatrale di Stefano Bellani che propone sì un monologo comico ma come mezzo per denunciare le difficoltà e la precarietà della vita moderna. Chiude la rassegna, martedì 7 agosto (ore 21.30), lo spettacolo di punta della Compagnia Vicolo Corto, spettacolo che sin dal suo debutto nell’inverno scorso ha sempre realizzato il tutto esaurito. Fedeli alle sue origini la Compagnia ha voluto portare sul palco il ritratto di una provincia minore, di una terra che fa del basso profilo un suo punto di pregio; una storia che avviene tra i suoi dolci paesaggi ma che di dolce non ha proprio niente. Ritratto di una provincia minore, come minori sono i suoi protagonisti. Ma forse anche i loro "bassi profili" possono dirci qualcosa di interessante. Forse anche una storia mediocre ha la dignità di essere raccontata.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 luglio 2007 - 845 letture

In questo articolo si parla di