Incontro in Regione con per facilitare il credito in agricoltura

3' di lettura 30/11/-0001 -
Potenziare le sinergie e verificare la percorribilità di nuove forme di collaborazione con il mondo del credito” sono per l’assessore regionale all’Agricoltura, Paolo Petrini, obiettivi strategici che interessano il settore agricolo.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Concetti che sono stati ribaditi ieri nel corso dell’incontro che si è svolto a Jesi, nella sede della Banca delle Marche, tra lo stesso Petrini e la Commissione regionale dell’ABI, allo scopo di mettere in campo uno strumento utile che serva ad avvicinare mondo creditizio e mondo agricolo e facilitare l’accesso al credito per gli agricoltori marchigiani.

Nella corso della passata programmazione regionale in agricoltura, come è emerso da uno studio promosso dall’Osservatorio agroalimentare della Regione Marche, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Economia Agraria, e curato dall’Università Politecnica delle Marche, il mondo agricolo ha scontato una serie di difficoltà e contraddizioni: dallo scarso potere contrattuale degli agricoltori nei confronti delle banche e l’esistenza di un divario sfavorevole tra tassi applicati all’agricoltura e quelli applicati agli altri settori, alla mancanza di procedure di valutazione ad hoc per l’erogazione del credito per il settore agricolo, da parte delle banche. A ciò si aggiunge un’operatività, nei confronti dell’agricoltura, secondaria rispetto agli altri settori.

“Alla luce di quanto emerso nel passato periodo di programmazione – dichiara Petrini - e alla luce dell’avvio del nuovo Programma di Sviluppo Rurale – PSR 2007-2013, sembra assai opportuno riflettere sulle possibili sinergie da mettere in campo a livello regionale per migliorare le condizioni mediamente applicate al settore agricolo; necessità tra l’altro condivise dalle stesse organizzazioni professionali. A nostro avviso, la definizione di un nuovo protocollo d’intesa e convenzione con il sistema creditizio regionale, in cui siano definite tra l’altro le procedure per l’accesso alle informazioni da parte delle banche, che anticipano i finanziamenti agli agricoltori su interventi cofinanziati dalla Regione in modo da abbassare il livello di rischio dei finanziamenti, è senza dubbio una delle priorità su cui intervenire”.

Attualmente, nella Regione Marche i rapporti con le banche esercenti il credito agevolato nei settori dell’agricoltura, agroindustria, forestazione e pesca, sono regolati dalla Convenzione sottoscritta a settembre 2002 con alcuni Istituti di credito. “Per dare attuazione a questo processo - continua Petrini - andrebbero definite le modalità di collaborazione attraverso la convocazione della Commissione per il credito al sistema agroalimentare, attraverso la quale definire un nuovo protocollo d’intesa e modificare con le modalità la stessa convenzione”.

Di particolare importanza risulta poi essere l’adozione del “Business Plan”, che rientra nel primo asse del nuovo PSR: “Il BP – spiega Petrini – non va inteso come uno strumento di appesantimento, bensì come strumento di valutazione qualitativa della progettualità delle imprese. È un intervento nuovo perché permette, anche nel settore agricolo, un’innovazione necessaria per innalzare la capacità competitiva delle imprese, pur richiedendo un cambiamento culturale del mondo agricolo, e per mettere in grado le aziende agricole marchigiane di competere in maniera vincente sul mercato globale”.

Dal punto di vista operativo, la Regione Marche si propone di mettere a punto, in collaborazione con gli istituti di credito, un modello di business plan per agevolare anche gli istituti di credito nelle procedure di concessione dei finanziamenti per la quota non coperta da contributo pubblico.

“In questa fase – conclude l’assessore regionale – la completa disponibilità e apertura della Commissione regionale dell’ABI a collaborare con la Regione, al fine di mettere in campo uno strumento che sia utile sia alla Regione, che istruisce la domanda, ma anche al sistema creditizio per la concessione del credito, rappresenta un passo di assoluta importanza”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 maggio 2007 - 897 letture

In questo articolo si parla di regione marche, agricoltura