Montesi: non chiedetemi di impegnarmi in campagna elettorale

1' di lettura 30/11/-0001 -
Continua ad arrampicarsi sugli specchi il Presidente provinciale (dei Verdi ndr) Giorgio Marchetti per coprire la vergogna dell’esclusione di metà partito dalle candidature per le prossime elezioni provinciali.
Tutti gli esponenti della mozione 2 “Verdi ed ecologisti per l’Europa” sono stati esclusi da tutti i collegi pur avendo indicato sei o sette nominativi su trenta collegi disponibili.



È un atto di inaudita arroganza che non si è mai verificato in nessun partito e lui ne è il principale responsabile. È inutile coprirsi le vergogne con le foglie di fico delle candidature della società civile.
Diventa grottesco quando con un eccesso di strabismo si candida un sindaco sostenuto dal centrodestra e a dieci chilometri di distanza esponenti dei disobbedienti. Tutto fa brodo.

L’importante era escludere candidati significativi e radicati nel territorio che hanno sempre raccolto grandi consensi per i Verdi in città come Senigallia e Falconara.

In queste condizioni è anche assolutamente ipocrita pretendere l’impegno in campagna elettorale paventando ipotesi di spazi possibili per chicchessia. Tanto più per il sottoscritto, assessore uscente, che in queste condizioni non può neanche sottoporre al giudizio degli elettori il lavoro svolto da tre anni, da ambientalista, nella giunta provinciale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 maggio 2007 - 1895 letture

In questo articolo si parla di verdi, luciano montesi, elezioni, redazione