La Regione s'illumina di meno

30/11/-0001 -
La Regione Marche aderisce a “M’illumino di meno”, la Giornata nazionale del Risparmio Energetico lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar - Radio 2.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Venerdì 16 febbraio dalle ore 18:00, per tutta la notte, verranno spente le luci esterne non essenziali dei quatto palazzi regionali. Un gesto, seppure simbolico, che può servire da buon esempio per stimolare la partecipazione di tutti alla riduzione degli sprechi energetici per combattere le emissioni dei gas serra responsabili dei cambiamenti climatici. I palazzi Raffaello, Leopardi, Rossini ed ex-Mediocredito, dunque, non saranno illuminati esternamente. Un gesto in ogni caso significativo, secondo l’assessore regionale all’Ambiente Marco Amagliani, “ma che può dare risultati più sensibili se è seguito da tutti i marchigiani. Sarà come spegnere simbolicamente una… ‘candelina’ sulla torta del secondo “compleanno” del Protocollo di Kyoto (l’accordo internazionale firmato il 16 febbraio 2005 in sede ONU per contrastare i cambiamenti climatici riducendo le emissioni di gas serra) e, proprio il 16 febbraio di due anni fa, anche dell’approvazione del Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR).”

A livello nazionale l’originale campagna di informazione di Caterpillar “M’illumino di meno” sta riscuotendo la simpatia e i consensi da tutta Italia. Numerosissime sono le amministrazioni, scuole, musei, aziende, multinazionali, associazioni di volontariato, ecc. che hanno accolto l’invito della trasmissione radiofonica in onda su Radio 2 a spegnere le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili alle ore 18 del 16 febbraio. Per comprendere la portata del risultato raggiungibile con le azioni collettive, basta pensare al successo ottenuto nell’edizione del 2006 nella quale, in soli 90 minuti, si risparmiò l’equivalente del consumo medio quotidiano di una regione come l’Umbria. L’azione simbolica della Regione Marche è accompagnata anche dall’invito rivolto a tutti i dipendenti regionali di fare altrettanto per quanto possibile. Ma sono diverse le iniziative sul territorio delle Marche, che attraverso la campagna di comunicazione del PEAR, informano e sensibilizzano il pubblico sul risparmio energetico e le fonti rinnovabili: utili indicazioni e consigli per risparmiare energia elettrica e termica sia a casa che in ufficio, nonché per poter sfruttare le fonti rinnovabili.

“Nel prossimo mese – ha annunciato Amagliani - saranno organizzati dei punti informativi presso le principali catene commerciali della grande distribuzione per spiegare al maggior numero possibile di persone le indicazioni del PEAR e le opportunità, anche economiche, che il risparmio energetico e le fonti rinnovabili possono offrire.” Le utili guide sono comunque disponibili gratuitamente nel sito internet www.ambiente.marche.it nella sezione “Energicamente”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 febbraio 2007 - 768 letture

In questo articolo si parla di regione marche