Falconara: c'è un super sospettato per il massacro di Castelferretti

1' di lettura 30/11/-0001 -
Proseguono le idagini dei carabinieri per arrivare all'assassino di Maria Crescimbeni, la donna di 77 anni, trovata morta domenica sera nella sua abitazione di Castelferretti.

di Leonardo Bartera
redazione@viveresenigallia.it


Le indagini, pur tenendo in considerazione ogni possibile pista, si concenterebbero su "supersospettato". I carabinieri, che continuano a svolgere le indagini coordinate dal Pm Irene Bilotta, non escludono al momento nessuna ipotesi, dal tentativo di rapina alla lite degenerata nel sangue, anche se dietro al delitto si celerebbe il movente economico.

Ulteriori particolari sulla modalità dell'efferato omicidio arrivano dall'autopsia che ivelano come l'agonia della donna sia stata lunga e potrebbe essere durata per ore.
Maria Crescimbeni è morta dissanguata, e l'omicidio potrebbe essere avvenuto prima ancora che tramontasse il sole.

I Vigili Del Fuoco arrivati sul posto dopo il massacro avrebbero infatti trovato le luci dell'appartamto spente, ed è improbabile che l'assassino prima di uscire si sia preoccupato di spegnerle.
I carabinieri hanno perquisito tutti gli appartamenti dell'edificio senza trovare elementi di rilievo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 gennaio 2007 - 1026 letture

In questo articolo si parla di omicidio, falconara marittima