Ancona: ci si interroga sulle spese per i viaggi all'estero

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il Consigliere Provinciale Brugiamolini, i colleghi di Forza Italia Magnani, Cesaroni e Mariani, hanno presentato un’apposita interrogazione dove chiedono di conoscere quanto si è speso in questi ultimi quattro anni per i viaggi all’estero dei componenti la Giunta Fiancarli, poiché, in prevalenza, come sostiene nell’interrogazione Brugiamolini, hanno avuto uno spiccato carattere turistico-politico.

da Forza Italia Prov.Ancona


La critica sollevata riguardante tale attività della giunta è motivata dal fatto che i tanti viaggi effettuati dai componenti di giunta non hanno mai avuto momenti di verifica nelle Commissioni o Consigli Provinciali, dove sarebbe stato utile illustrare gli eventuali obiettivi raggiunti, e, in particolare, di quali vantaggi la politica amministrativa provinciale ha potuto avere impulso in nuove e moderne iniziative.

Tali viaggi, tra l’altro, preparati in sordina, senza nessuna preventiva informazione al Consiglio. Fenomeno, questo, che solo per fornire alcuni esempi in questi ultimi mesi, hanno riguardato l’Assessore Catraro, a Buenos Aires dal 4 al 12 ottobre 2006, il Presidente Giancarli e l’Assessore Montesi, a Betlemme, dal 21 al 24 dicembre 2006, Il Presidente Giancarli e il Vice, Sagramola, al Forum Mondiale di Nairobi, dal 19 al 27 gennaio 2007.

Certamente alcuni dei viaggi politico-turistici effettuati nell’ultima legislatura i nostri amministratori avrebbero potuto realizzarli a proprie spese, senza aggravare il bilancio provinciale, e dimostrando con ciò che certe spese della politica possono essere eliminate o notevolmente ridotte, anziché spendere solo per questi ultimi viaggi l’importo di Euro 8.600.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 gennaio 2007 - 1135 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, forza italia, politica





logoEV