Ancona: nel weekend 4 record italiani di atletica in un weekend

6' di lettura 30/11/-0001 -
E record fu. Col bis. Partenza lanciata per la prima giornata del secondo week-end di atletica nazionale al Palaindoor di Ancona. Entrambi Allievi ed inarrestabili i protagonisti annunciati dei 60 hs, ovvero Giovanni Mantovani (Sport Atletica Fermo) e Nicola Lucchi Casadei (Atl. Endas Cesena).



La prima velocissima stoccata in pista è stata quella del fermano che, in batteria, non ci pensava due volte ad autografare la migliore prestazione italiana di sempre, fermando il cronometro a 8.09. Un centesimo in meno del precedente record del sardo Andrea Saba . Dietro di lui, in 8.11, Lucchi Casadei che, in finale, però, si prendeva prontamente la rivincita, bruciando in 8.02 il fresco primato di Mantovani che, alle sue spalle, si confermava, comunque, 8.09.

In crescendo anche l'ostacolista junior Mark Nalocca (Collection Atl. Sambenedettese) che, ad una settimana di distanza, supera di nuovo se stesso e il già suo primato regionale di categoria, ritoccato a 8.21.

Nella stessa specialità, a livello assoluto, bella sfida a due tra Giorgio Berdini (Aeronautica) ed Emiliano Pizzoli (CS Carabinieri) con il sangiorgese che si imponeva in finale con il tempo di 7.92 (Pizzoli - 7.97).

Da segnalare anche il nuovo personal best time sui 200 m dello junior Alessandro Berdini (Atl. Avis Macerata), che con 22.02 ha migliorato di 24 centesimi il suo precedente miglior risultato indoor nella specialità, avvicinando il primato regionale, 21.98, stabilito il 6 febbraio del 1997 da un altro portacolori storico della velocità avisina, Alessandro Attene.

A livello femminile, successo nel giro di pista, per Valentina Boffelli (GS Forestale – 25.53) sull’allieva Lara Corradini (Sacen Corridonia – 25.65) e sulla junior Erica Marziani (Jaky-Tech Apuana – 25.97).

2:12.81, invece, il crono vincente della promessa Donata Piangerelli (Sport Atl. Fermo) che ha dimostrato senz’altro di avere delle ottime carte da giocarsi negli 800 m. Tra gli uomini, primo in 1:53.93 Pietro Pelusi (Atl. Vomano), davanti a Lorenzo Baldi (Sport Club Catania – 1:53.98). Tra gli junior, invece, vittoria del campione italiano 2006 Giovanni Bellino (CUS Bari – 1:55.24) sull’osimano Giuseppe Lomartire (Sport Atl. Fermo) che ha concluso la sua gara in 1:56.51.

Nel lungo maschile, imbattibile il salto di Francesco Agresti (Fiamme Oro) che con la misura di 7,57 m ha ritoccato di qualche centimetro il suo personale stabilito sette giorni fa proprio ad Ancona. Dietro di lui, l’anconetano Roberto Borromei , in forza all’Atletica Vomano, secondo con 7,42 m , Bene anche lo junior dell’Atletica TreValli Ancona Luca Marsigliani che, atterrando a 7,22 m, è arrivato ad appena 8 centimetri dal primato regionale assoluto indoor.

MEETING REGIONALE GIOVANILE – domenica 21 gennaio 2007 – Domenica mattina, il primo record è caduto ancor prima che iniziasse la prima gara. Incredibile, ma vero. Erano, infatti, 563 gli atleti, tutti tra i 12 e i 15 anni e in arrivo da ogni angolo delle Marche, che hanno affollato la pista e le pedane del Palaindoor. Una partecipazione numerosissima e, finora, senza precedenti, nella giovane storia dell’unico palas italiano interamente dedicato all’atletica leggera che si materializzata complessivamente nella bellezza di 36 serie dei 60 m e 39 dei 200 m, senza contare la fila di giovanissimi saltatori e saltatrici di alto e lungo.

MEETING NAZIONALE – domenica 21 gennaio 2007 – Doveva essere il momento clou della giornata e così è stato. Nel giro di poco più di un minuto sono state riscritte ben tre migliori prestazioni italiane. Tutte e tre nei 500 m ad opera rispettivamente della primatista italiana assoluta dei 400 m, Daniela Reina (Fiamme Azzurre – 1:11.03), della promessa Tiziana Grasso (Fondiaria SAI Atl. – 1:14.96) e dell’allieva campionessa d’Italia dei 400 m, Chiara Natali (Atl. Elpidiense Avis-Aido – 1:13.19). La Reina , già autrice nel 2006 della MPI outdoor sulla stessa distanza (Macerata – 1:09.63), ha così cancellato il primato di Magda Maiocchi , che a Torino, il 17 gennaio 1987, corse i 500 m in 1:14.1. Ora la camerte allenata da Sergio Biagetti , scenderà di nuovo in pista nei 400 m la prossima settimana, sempre ad Ancona, puntando al muro dei 53 secondi, minimo per gli Europei Indoor di Birmingham. Eccellente prova d’efficienza anche per la Natali , under 17 marchigiana del Progetto Talento, che dopo aver polverizzato il crono di Patrizia Cassard (1:16.2), si dice pronta per un’altra performance maiuscola in occasione della rassegna tricolore in sala di Genova (24-25 febbraio). Nel mirino della giovane atleta, seguita da Milco Campus, c’è oltre al titolo italiano, anche la migliore prestazione italiana di categoria indoor nei 400 m, che già detiene con 55.84. Tiziana Grasso che ha, invece, migliorato l’1:15.1, stabilito nel 1987 da M.Luisa Cilimbini , sembra aver, invece, così trovato uno stimolo in più per affrontare una stagione indoor su cui inizialmente diceva di non puntare troppo. Da segnalare anche il tempo della quarta atleta in gara, Martina Rosati (Fiamme Azzurre), seconda in 1:13.19.

Acuti anche sul rettilineo dei 60 m che ha visto in grande evidenza Giovanni Tomasicchio (Sport Club Catania – 6.81 B – 6.74 F ), Maurizio Checcucci (Fiamme Oro – 6.82 B – 6.81 F) e la brillante partecipazione dello sprinter cileno Kael Becerra (6.75 B - 6.79 F ). A livello femminile, le più veloci sono state, invece, Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) con 7.56 in batteria e 7.54 in finale, Giulia Arcioni (GS Forestale – 7.67 B – 7.62 F) e la junior marchigiana Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo – 7.83 B – 7.81 F).

Notevole anche la misura del Campione Italiano in carica di salto con l’asta, Matteo Rubbiani (Aeronautica), volato a 5,30 m e che ha mancato, poi, per un soffio i 5,50 m . Bene anche Valeria Canella (Fiamme Azzurre) che ha dominato la gara del salto in lungo atterrando a 6,36 m.

Il prossimo week-end presso l’impianto dorico in programma il primo grande appuntamento tricolore della stagione 2007: i Campionati Italiani Indoor di Prove Multiple.

Una sintesi di mezz’ora del secondo week-end di gare al Palaindoor sarà trasmessa giovedì 25 gennaio alle ore 14.45 e in replica alle 21.30 sull’emittente regionale E’TV Marche, e alle 22.30 sul canale 891 di Sky (replica sabato 27 alle ore 15.30).






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 gennaio 2007 - 2199 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, ancona, fidal





logoEV