Atletica: partita a suon di record la stagione indoor 2007

4' di lettura 30/11/-0001 -
Si sono accesi i riflettori sulla stagione 2007 dell’atletica leggera in sala. Nel week-end appena trascorso, infatti, al Palaindoor di Ancona è andato in scena, con oltre 300 partecipanti in arrivo da tutta Italia, il primo atto del ricco calendario che, quest’anno, prevede, tra l’altro, tre grandi tappe tricolori, ovvero i Campionati italiani di Prove Multiple (27-28 gennaio), i Campionati Italiani Assoluti (17-18 febbraio) e i Campionati Italiani Master (2-3-4 marzo).



La prima giornata di gare si è aperta nel segno dei 400 m, con ottime prove messe a segno da Donata Piangerelli (Sport Atl. Fermo – 56.60), dallo junior Mark Nalocca (Collection Atl. Sambenedettese – 50.50) e dal sorprendente allievo pugliese Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro MT) che ha fermato il crono a 50.72, prestazione notevole per la categoria degli under 17.

Nello sprint, in evidenza il sangiorgese Giorgio Berdini (Aeronautica) che, all’esordio stagionale, ha centrato subito l’obiettivo di scendere sotto 7 secondi, dominando la finale dei 60 m in 6.98. A livello femminile, invece, vittoria di Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) in 7.59, davanti alla specialista dei 400 hs, ex dello Sport Atl. Fermo, Erica Marziani (Jaky-Tech Apuana – 8.09).

Nei 1000 m buona performance per l’allievo anconetano della Atletica TreValli, Eduardo Cassisi , quinto al traguardo in 2:41.76, crono che gli vale già il minimo per la prossima rassegna tricolore giovanile indoor.

Sulle pedana del salto triplo, successo per Marco Torcianti (Atl. Fabriano-Osimo) con la misura di 14,50 m , Si è, invece, conclusa 4,80 a 4,90 m, la bella sfida nell’asta tra Matteo Corrina (Atl. Recanati) e Giacomo Befani (Atl. Libertas Orvieto).

Domenica mattina, invece, è stata la volta del Gran Premio di Prove Multiple . Quattro fatiche (60 hs, 400 m , alto e lungo) per i cadetti, impegnati in un inedito tetrathlon, e cinque, invece, (60 hs, alto, peso, asta, 1000 m ) per allievi e assoluti. Tra le under 15, vittoria di Yessica Perez (Sport Atl. Fermo) che ha sbaragliato la concorrenza in tre delle quattro gare del programma (400 m: 1:04.92 – 60 hs: 10.07 – alto: 1,50 m). Alle sue spalle, Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata) e la compagna di squadra Sara Romagnoli , autrice della miglior misura nel salto in lungo (4,98 m ). Successo fermano anche tra i cadetti con lo specialista del salto in alto ( 1,70 m) Mattia Torresi che ha preceduto Emanuele Re (Atl. Osimo) e Michele Zanchi (Cus Urbino).

Accoppiata vincente della Collection Atl. Sambendettese, invece, nella categoria Allieve, grazie alla brava saltatrice in alto Enrica Cipolloni , capace di bissare il suo personale outdoor di 1,70 m , e a Chiara Cappella . A livello maschile sui primi due gradini del podio sono finiti i due portacolori dell’Atl. Avis Macerata, Leonardo Ottaviani (60 hs/8.94 - alto/1,65 m) e Federico Magnoni (1000 m/2:57.60). Terzo Roberto Di Ruscio dell’Atletica Sangiorgese, senza rivali nel peso con 11,22 m.

Vincitrice delle prove multiple assolute è, quindi, stata Elisa Bettini (G.S. Fiamme Azzurre), autrice di un validissimo riscontro cronometrico, 8.63, nei 60 hs. Da segnalare anche l’ottimo secondo posto della junior marchigiana Jennifer Massaccisi (Collection Atl. Sambenedettese), capace di migliorarsi sia nei nel lungo (5,55 m) che negli 800 m (2:30.05).

Nel meeting nazionale del pomeriggio, invece, esordio stagionale spumeggiante per due giovani ostacolisti che, nel giro di pochi minuti, hanno riscritto la riga più alta dei 60 hs indoor nell’annuario dell’atletica marchigiana. Si tratta dell’allievo Giovanni Mantovani (Sport Atl. Fermo) e dello junior John Mark Nalocca (Collection Atl. Sambenedettese), entrambi autori della migliori prestazioni regionali della specialità nelle loro categorie, rispettivamente con i crono di 8.19 e 8.29. Da notare che Mantovani è arrivato ad appena 9 centesimi dal record italiano under 17, attualmente detenuto dal sardo Andrea Saba con 8.10.

Nel salto in lungo, vittoria e nuovo primato personale per Francesco Agresti (Fiamme Oro), autore della misura di 7,53 con cui ha avuto la meglio su Roberto Reinini (Atl. Sangiorgese – 6,78 m) e Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata – 6,65 m).
Una sintesi di mezz’ora del primo week-end di gare al Palaindoor sarà trasmessa giovedì 18 gennaio alle ore 14.45 e in replica alle 21.30 sull’emittente regionale E’TV Marche, e alle 22.30 sul canale 891 di Sky.


Gli ostacolisti, neoprimatisti regionali dei 60 hs indoor, Mark Nalocca e Giovanni Mantovani.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 gennaio 2007 - 3481 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, redazione, fidal





logoEV